Print Friendly

PASSIONE TUNING

di
 Giovanni Mancini

1.  Il tuning è una passione costruttiva e, come tale, da promuovere; ed è positivo che i giovani vi si accostino numerosi, a patto che tutti siano consapevoli di ciò che è loro permesso di fare per rimanere nell’ambito della legalità. Purtroppo esiste una sostanziale diffidenza da parte dell’opinione pubblica e delle forze dell’ordine nei confronti di questo tipo di attività sportiva dovuta alla scarsa conoscenza dell’ambiente tuning;

2.  Questo sport-hobby-passione, anche se si è diffuso rapidamente, è molto recente e, proprio per questo, non sono mai esistiti, a livello legislativo, né il riconoscimento della sua esistenza, né una legge che ne permetta l’espletamento. Proprio per questo esiste una forte esigenza, non solo da parte degli appassionati, ma anche di motorizzazioni, di cpa, di legislatori e delle FdO che nascano delle leggi che regolino questo sport senza demonizzarlo, riconoscendolo come un qualunque altro sport;

3.  Esistono un mare di clubs, che raccolgono gli appassionati, che purtroppo non hanno modo (salvo che alcuni rari esempi) di confrontarsi tra di loro e di proporsi in modo autorevole e compatto alle autorità competenti per promuovere le loro iniziative;

4   Vengono organizzati ovunque moltissimi raduni che sono occasioni di incontro per gli appassionati e in quei contesti vengono espletate  gare nei diversi settori, anima di questo sport (motoristica , estetica, spl ecc,) che non sempre sono regolate da criteri oggettivi di valutazione (soprattutto quelle estetiche).

Per la soluzione di questi problemi sono necessari

La creazione di un’associazione nazionale di appassionati di tuning

L’associazione deve dare forza agli appassionati ed ai clubs allo scopo di:

  • fungere da interlocutore coi legislatori e con i media;
  • confrontarsi con le aziende e gli operatori del settore;
  • essere riferimento nella eventuale regolamentazione di molte questioni che riguardano il tuning e che spesso sono oggetto di dispute e disaccordi: ad esempio le gare;

Una proposta di legge che regolamenti il tuning

Fondamentale è la proposta di una LEGGE POPOLARE che finalmente introduca il riconoscimento del ‘tuning’ e che lo regolamenti senza essere proibizionista, così che possa essere praticato legalmente da tutti gli appassionati;

Clubs e Federazione-Associazione dei clubs

I clubs devono essere riconosciuti quali punti di riferimento degli appassionati ed, in quanto tali, essere soggetti a norme di trasparenza e serietà che vanno codificate, sulla falsa riga di quanto già in atto da parte di alcuni (e20tuning è un esempio). Fondamentale in questo senso sarà la creazione di un’associazione nazionale o federazione dei clubs;

Regolamentazione delle gare

Può nascere da un proficuo confronto tra appassionati e clubs. Occorre che mettere a punto delle regole oggettive di giudizio nei vari settori che permettano la creazione di circuiti nazionali di gare, con l’obiettivo di incentivare il corretto e positivo sviluppo dei vari settori della passione ‘tuning’ (motoristico, estetico, spl) maturando una ‘cultura del tuning’ come alcuni hanno iniziato a fare da qualche tempo.

Attività del Comitato Tuning 

Categorie:
Tag:
,
Azienda di riferimento: