Print Friendly

Etichetta verde per i pneumatici

di
 marcello

Dal primo novembre 2012 verrà introdotta per i fabbricanti di pneumatici l’etichettatura che prevede una scala di valutazione, la quale prenderà in considerazione efficienza energetica, comfort acustico e tenuta di strada sul bagnato dei loro prodotti.

Per un acquisto sempre più consapevole da parte dei consumatori e per soddisfare la richiesta imposta dall’Unione Europea di ridurre la produzione di CO2 del 20% entro il 2020, i produttori e venditori di pneumatici dovranno fornire, dunque, informazioni in maniera chiara e trasparente sulle varie tipologie di coperture in vendita per tutti i mezzi di trasporto: dalle auto ai veicoli commerciali leggeri e pesanti, ai rimorchi e semirimorchi (classi C1, C2 e C3).

A tal fine verrà applicata ai pneumatici immessi sul mercato una targhetta adesiva, simile a quella attualmente utilizzata per la classificazione degli elettrodomestici, che riporterà tre scale di valori:
La prima misurerà le qualità ecologiche del prodotto e la sua efficienza di rotolamento (risparmio di carburante e dunque diminuzione della produzione di CO2); la seconda riporterà i risultati dei test di frenata su fondo bagnato; la terza sarà relativa alla rumorosità (espressa in Decibel).
Le prime due scale hanno una gradazione che va dalla lettera “A” fino alla “G”
e quella relativa al consumo energetico sarà affiancata da fasce colorate che partono dal colore verde (classe A) fino ad arrivare al rosso (classe G). La terza, invece, è rappresentata da un altoparlante che emette “onde” nere e bianche che simboleggiano chiaramente la rumorosità prodotta dal pneumatico. In questo modo, ha affermato Ivo Belet, eurodeputato belga che ha seguito i negoziati con il Consiglio dei Ministri per conto dell’assemblea di Strasburgo, “La Commissione ha calcolato che si risparmieranno da 1,5 milioni a 4 milioni di tonnellate di CO2 all’anno, che è come avere da mezzo milione a tre milioni in meno di macchine sulle strade all’anno. Ricordiamoci che le ruote sono responsabili del 20-30% delle emissioni di una macchina. Senza dimenticare i benefici sul portafoglio dei consumatori, che potrebbero spendere fino al 10 % in meno in benzina“.

Categorie:
, , ,

GUARDA ANCHE

ULTIME DISCUSSIONI DAL FORUM

  • daviderider pubblicato il: 26 May 2016 | 8:11 pm Partecipa alla discussione »

    cerchi competizione

    Oltre a dimensioni e peso, mi domandavo se vi sono particolari caratteristiche che i cerchi da competizione in pista devono avere: ad esempio numero e forma delle razze, concavità, ecc ecc. Grazie! Ps intendo per auto stradali preparate da pista, non per prototipi ovviamente.

  • acovini pubblicato il: 23 May 2016 | 1:46 pm Partecipa alla discussione »

    Sensore pressione gomme

    Ciao, vorrei sottoporre la mia situazione: siccome mi sono rotto di pagare ogni anno per fare 2 cambi gomme estivi/invernali, stavo pensando di trovare 4 cerchi usati e di montarci su le gomme invernali, almeno dopo il cambio me lo faccio io, e soprattutto quando voglio io (senza fare file o disperare per trovare un appuntamento dal gommista) inoltre, da quello che mi dicono, non è un piacere per la gomma essere stirata 2 volte all'anno per essere smontata/montata, alla lunga potrebbe creare dei problemi (sarà vero?) però mi sorgono un paio di problemini: 1) secondo voi mi farà storie il gommista se gli porto 4 gomme e 4 cerchi da montare? sia le gomme che i cerchi non li ho comprati da lui 2) le originali montano il sensore pressione nella valvola, cosa succede quando monto le ruote che ne sono sprovviste? se è solo una banalissima spia me ne frego... 3) esiste il modo di "spegnere" la spia? dimenticavo, l'auto è una BMW 318d del 2012 grazie e ciao

  • michys74 pubblicato il: 15 May 2016 | 3:02 pm Partecipa alla discussione »

    Yokohama Advan V105...opinioni reali

    Ciao, a breve dovrò finalmente sostituire le mie Dunlop sport maxx RT 225/40/18 con delle gomme nuove.....sono rimasto molto deluso dalle Dunlop perchè a mio avviso, per essere una gomma sportiva, hanno la spalla di "burro" e hanno reso la mia auto molto meno reattiva e precisa nei cambi di direzione rispetto alle precedenti Bridgestone 050.....Per andare sul sicuro ero intenzionato a prendere le Yokohama advan sport V105...qualcuno di voi le monta ?? Vorrei solo opinioni da chi le ha testate realmente e non i sentito dire o le opinioni dei test che si trovano in rete. Grazie P.s. qualcuno ha provato i nuovi Michelin pilot sport 4 e mi sa dire che spalla hanno ??

GUIDA AL PNEUMATICO