Print Friendly

Distributori benzina taroccati

di
 Giovanni Mancini

La Guardia di Finanza controlla i distributori Benzina. Carburanti alterati e pompe benzina taroccate. Ma il fenomeno è circoscritto.

Prezzi alle colonnine diversi da quelli segnalati, carburante annacquato con oli sintetici: 114 gestori denunciati.

Gasolio allungato con olio sintetico, prezzi alle colonnine diversi da quelli esposti ed erogazione di carburante minore del previsto. E’ quanto ha costatato la Guardia di Finanza in diversi controlli a tappeto per l’italia che hanno coinvolto circa 2.400 distributori di benzina negli ultimi due fine settimana di traffico intenso. E’ risultato irregolare il 15% dei distributori e ne sono stati sanzionati 114. Sequestrati 21.079 litri di prodotti petroliferi tra Liguria e Sicilia. 23 gestori sono stati denunciati per frode in commercio, sequestrate 53 tra colonnine e pistole erogatrici. A Palermo, il gasolio per autotrazione è stato allungato con olio sintetico pari al 30% del prodotto e con sostanze non adatte all’autotrazione nell’altro. 114 gestori sono stati sanzionati per i prezzi esposti, non corrispondenti a quanto indicato dalle colonnine dopo il rifornimento. Altri 18 gestori sono stati multati per la rimozione dei sigilli che assicurano il corretto e regolare funzionamento degli impianti con erogazione di una quantità minore del previsto.

Come difendersi da tutto questo? Impossibile. L’automobilista non ha nessuno strumento per controllare la qualità del carburante e la quantità immessa nel serbatoio. E’ grazie a questi controlli a tappeto che il fenomeno si mantiene il più contenuto possibile.
Consigliamo di far rifornimento possibilmente ad un distributore di fiducia.

Controlli a Palermo GDF VIDEO
Immagine anteprima YouTube

Precedenti controlli di distributori di benzina
Immagine anteprima YouTube

Categorie:
Tag:
Azienda di riferimento: