EVENTI

Nuovo autodromo a Siracusa

Siracusa va veloce!

 

Sono partiti a dicembre i lavori per ammodernare l’Autodromo Internazionale di Siracusa con una nuova pista e tanti servizi
 
Una città ricca di storia e di memorie antiche, ma che sa scommettere su un futuro all’insegna della passione per i motori e la sfida tra i fan della velocità, sull’esempio degli aurighi greci che ebbero tra le glorie incoronate di alloro anche tanti figli della gloriosa Siracusa. E’ partita con tali e tante promesse l’ammodernamento dell’Autodromo Internazionale di Siracusa che ha preso il via a dicembre. Una intesa a “colpo d’occhio”,  tra il presidente della Provincia regionale di Siracusa, proprietaria della struttura, e la Valerio Maioli S.p.a., che si aggiudicata la gestione trentennale, tuttavia,  punta a realizzare il programma prima dei 21 mesi stabiliti. ll progetto di riqualificazione prevede la realizzazione di alcune modifiche al tracciato esistente in modo da ridurre la velocità massima, mediante l’introduzione di varianti e la modifica del raggio di curvatura di alcune curve. Tali modifiche consentiranno il taglio della velocità in uno dei tre rettilinei più veloci e la diminuzione delle punte di velocità nei restanti rettilinei, salvo quello antistante i boxes. La lunghezza complessiva del circuito, dopo gli interventi sopracitati, sarà di  5.404 metri per una larghezza media di 12 metri. Sono stati anche previsti 2 raccordi interni che permetteranno di realizzare all’occorrenza 2 tracciati minori, usufruibili contemporaneamente, rispettivamente di 2.707 e 2.549 metri, aumentando così i requisiti di flessibilità dell’impianto sportivo e il maggior utilizzo della pista con notevole riduzione delle spese di gestione. Il progetto prevede anche l’ampliamento delle aree destinate a paddock e servizi, il completamento dei piazzali e delle strutture esistenti e la ristrutturazione e ripristino della funzionalità delle tribune storiche esistenti. L’Autodromo, dopo le opere di riqualificazione, potrà essere utilizzato per gare motoristiche sia di livello nazionale che internazionale, per prove invernali, come pista di istruzione per alta velocità e per sicurezza, come pista di prova per scuderie e fabbriche di automobili e pneumatici, come momento di svago e di sfida tra amici e colleghi e come luogo per incontri, fiere, mostre e convegni. Il progetto è stato redatto in base alle normative italiane della FMI e CSAI (Commissione sportiva automobilistica italiana) e a quelle internazionali FIM e FIA, tenendo anche conto della versatilità necessaria per poter organizzare eventi di tutti i tipi, ed è stato approvato dal CONI. Previsti, inoltre, il paddock, le aree di ospitalità al primo piano, il corpo box e i notevoli spazi all’aperto a disposizione del gestore. Una valida rete viaria di collegamento garantirà l’afflusso e il deflusso del pubblico in modo ottimale, agevolandolo a intervenire alle manifestazioni anche da facili percorsi per raggiungere e lasciare l’autodromo. Il progetto porterà questa pista all’avanguardia non solo nazionale, ma anche internazionale, sia come autodromo per manifestazioni motoristiche che come centro di formazione di guida sicura, di sicurezza stradale, di guida sportiva e come centro internazionale di spettacoli e manifestazioni artistiche. Speciali sistemi garantiranno il controllo di tutte le apparecchiature elettriche, il livello di illuminazione degli ambienti, la sonorizzazione degli spazi, la gestione delle immagini televisive di sicurezza, la procedura di partenza, le conferenze, le cerimonie di premiazione e le manifestazioni precedenti le gare ufficiali. L’autodromo di Siracusa, grazie alle soluzioni tecnologiche adottate, sarà in grado di competere con i principali autodromi del mondo e sarà in grado di ospitare manifestazioni motoristiche ed eventi internazionali facendo apprezzare la tipica calda ospitalità della gente del posto unita alla massima efficienza organizzativa. Tutte le opere progettate sono ad impatto ambientale praticamente nullo in quanto realizzate in gran parte su strutture esistenti, con opere che per loro natura non creano impatto e con soluzioni tecniche ed estetiche perfettamente compatibili con l’ambiente. L’importo complessivo dei lavori è di 15.494.160 Euro, mentre il valore complessivo dell’investimento è di 20.712.076 Euro. Al centro del paddock è inoltre prevista una palazzina con ristoro, self service e servizi igienici. A completamento dei servizi offerti, all’interno del paddock sarà disponibile un blocco di autorimesse e magazzini a servizio della clientela che possono essere affittati sia per singolo evento/manifestazione che per l’intera stagione.  Il 2° paddock, a servizio di uno dei 2 tracciati minori, ripropone in piccolo gli stessi servizi del paddock principale.

 

 www.autodromosiracusa.it

 

Nuovo autodromo di Siracusa

 

Nuovo autodromo di Siracusa by night

 

Mappa del nuovo autodromo di Siracusa

 

Articoli Collegati

Guarda anche
Close
Back to top button