Auto Sportive

Opel Astra GTC 2012

ASTRA DOUBLE FACE

Abbiamo provato la nuova Opel Astra GTC 1.6 Turbo benzina da 180 CV e il 2.0 CDTI da 165 CV ! Da una parte design da sballo, piacere di guida e divertimento assicurato; dall’altra praticità da berlina, abitabilità superiore e notevole comfort: è la nuova Astra GTC!

MOTORI  – Sono disponibili tre propulsori con un quarto in arrivo nel corso dell’anno, tutti omologati Euro 5. Da subito sarà possibile optare per un 1.4 Turbo benzina da 120 o 140 CV e 200 Nm di coppia o per il più performante 1.6 Turbo benzina da 180 CV e 230 Nm di coppia constante tra i 2.200 e i 5.400 g/m; in quest’ultimo caso, lo 0-100 Km/h viene coperto in 8.3 secondi e la velocità massima è pari a 220 Km/h. Passando alle motorizzazioni Diesel troviamo un 2 litri da ben 165 CV di potenza e 380 Nm di coppia massima in overboost (350 Nm in funzionamento normale). Nel corso dell’anno verranno introdotte due varianti del 1.7 CDTI, rispettivamente da 110 CV e 280 Nm e 130 CV e 300 Nm.

LA PROVA – Nel corso del test abbiamo provato due motorizzazioni: il 1.6 Turbo benzina da 180 CV e il 2.0 CDTI da 165 CV. Il propulsore a benzina si è dimostrato brillante e reattivo, in particolar modo se utilizzato in un range di giri medio-alto, frangente in cui si percepisce anche un sound molto piacevole. Cercando invece una ripresa da bassi giri, specialmente in leggera salita, si avverte che la coppia a disposizione non è elevatissima. Il Diesel, pur pagando qualcosa in termini di potenza massima, si è rivelato molto fluido e generoso in termini di prestazioni: la grande coppia a disposizione consente di procedere sempre speditamente pur mantenendo consumi contenuti. In generale, il comportamento dinamico della GTC è molto buono, con un’ottima trazione, pur non brillando nell’inserimento in curva a causa di un volante non tanto reattivo, caratteristica che probabilmente sarà riservata all’imminente OPC. La visibilità generale dall’interno dell’auto si è rivelata l’unico vero neo: in fase di retromarcia il ridotto lunotto non consente di percepire adeguatamente gli ingombri e pertanto è necessario fare “l’occhio”. Anche durante la marcia, essenzialmente percorrendo le curve a sinistra, la visibilità è limitata parzialmente dal montante anteriore: ad ogni modo, la vettura si è rivelata all’altezza delle aspettative grazie ad un’ottima guidabilità e ad un generale equilibrio che la rende sfruttabile in ogni situazione: il divertimento è assicurato!
Prezzi – La nuova Astra GTC sarà disponibile in tre differenti allestimenti: Elective, Cosmo e Cosmo S. Sono di serie su tutte le versioni il telaio sportivo ribassato, l’ESP, la radio CD con 7 altoparlanti e comandi al volante. La Cosmo in più ha i cerchi in lega da 18”, il computer di bordo, il bracciolo centrale, il volante sportivo rivestito in pelle e il clima bizona. Al top troviamo la Cosmo S, riservata al 1.6 Turbo benzina e al 2.0 CDTI, che aggiunge anche il sistema meccatronico del telaio FlexRide e i cerchi in lega da 19”. Volendo è possibile acquistare il pacchetto OPC Line che comprende paraurti con spoiler, minigonne posteriori e laterali. Il prezzo d’attacco, riferito al 1.4 Turbo Elective da 120 CV, è di 19.850 Euro mentre per avere il 1.6 Turbo in allestimento Cosmo S sono necessari 26.350 Euro. Passando ai Diesel, la 1.7 CDTI Elective costa 21.850 Euro e la 2.0 CDTI Cosmo S 26.350 Euro.

Giovanni Mancini

Ingegnere, pilota, giornalista appassionato da sempre di auto e motori. Segue la direzione di questo portale newsauto.it ed è direttore responsabile dei magazine Elaborare, Elaborare 4x4 ed Elaborare Classic da oltre 20 anni il riferimento degli appassionati. Nell'anno 2004 ha conseguito il titolo di Campione Italiano nel Campionato Velocità Turismo. Pilota attualmente attivo su gare in pista del Campionato Italiano Turismo e nei monomarca Seat e Renault. Tra le tante auto speciali provate ce n'è una in particolare (esclusiva italiana): la Mazda 787B vincitrice della 24H di Le Mans nel 1991.

Articoli Collegati

Back to top button
Close