CRONACA

È morto Sergio Pininfarina

È morto oggi a Torino, all’età di 85 anni Sergio Pininfarina. Senatore a vita e  Presidente Onorario del Gruppo Pininfarina, ma soprattutto uno degli uomini più importanti della storia dell’automobile. A partire dal 1961, anno in cui ha preso le redini dell’azienda di famiglia succedendo al padre  Battista “Pinin” Farina, ha legato il suo nome alle case automobilistiche più famose del mondo, disegnando alcune tra le auto più belle di sempre.

Laureato nel 1950 in Ingegneria Meccanica al Politecnico di Torino, ha proseguito i suoi studi in Gran Bretagna e negli Stati Uniti, acquisendo una visione globale e all’avanguardia sul mondo dell’auto. Sotto la sua guida la Pininfarina ha assunto una nuova dimensione, passando da carrozzeria artigianale a vero e proprio centro di progettazione e produzione all’avanguardia. Nel 1967 disponeva di una delle prime gallerie al vento in scala naturale del mondo, la prima in Italia.

La firma di Pininfarina è posta su centinaia di vetture, molte delle quali sono diventate poi pietre miliari dell’automobilismo mondiale. Alfa Romeo, Bentley, Fiat, Ford, General Motors Honda, Jaguar, Lancia, Maserati, Mitsubishi, Opel, Peugeot, Rolls Royce, Volvo…e la lista sarebbe ancora lunga. Ma c’è un marchio a cui più di tutti il destino della Pininfarina è stato legato, la Ferrari. Tutta l’attuale produzione del Cavallino Rampante è firmata Pininfarina, così come quella Maserati.

Sono state oltre 200 le Ferrari disegnate da Pininfarina. Qui ne ricordiamo dieci che erano le sue preferite e un’altra, che è la nostra preferita. Potete ammirarle nella fotogallery.
Ferrari 250 SWB
Ferrari 250 GT Berlinetta Lusso
Ferrari 330 GTC
Ferrari Dino 206
Ferrari 365 GTB/4 Daytona
Ferrari 365 GT4 BB
Ferrari Testarossa
Ferrari F40
Ferrari 456 GT
Ferrari F355
Ferrari 550 Maranello

 

Tags

Articoli Collegati