AUTOSTORICHE EPOCASaloni fiere auto tuning

Delta S4, Delta Integrale, Formula 1 e DTM Martini Racing a Torino

Lancia Delta HF Integrale, Lancia Delta S4 e altre regine dei rally, ma anche Porsche, Formula 1, DTM e gare Endurance: tutte in mostra al Museo dell’Automobile di Torino… tutte con la livrea Martini Racing

Guarda la fotogallery delle vetture Martini Racing link qui
Lancia 037 Martini Racing (3)

Delta, Beta Montecarlo e 037, ma anche Porsche 918 e GT3: al Museo dell’automobile di Torino Martini Racing ha festeggiato i suoi 150 anni di attività con un regalo per tutti gli appassionati di auto. Ben 18 vetture vincenti con la mitica livrea “rossobluceleste” in un esposizione unica nel suo genere. “Martini Racing – Inseguendo un mito” è stata un’occasione unica per ammirare molte delle vetture che hanno scritto la storia dell’automobilismo riunite in un unico spazio, quello del Museo dell’Automobile di Torino.

Guarda la fotogallery del Museo dell’Automobile link qui
Museo Automobile Torino (18)

Il Marchio piemontese specializzato in bevande alcoliche ha sempre sponsorizzato modelli vincenti a cominciare dalla Porsche 917K del 1971, la prima vettura Martini Racing a salire sul gradino più alto del podio nella 24 Ore di Le Mans per giungere alle Lancia con cui ha scritto pagine fra le più belle del motorismo internazionale. Lo scorso anno è stata nuovamente una Porsche 911 GT3 ad indossare la caratteristica livrea, sulla vettura di Sebastien Loeb nella Porsche Supercup 2013. Ma è innegabile che per noi Martini Racing significa Lancia Delta. Prima di arrivare ai rally però è doveroso ricordare la partecipazione a varie edizioni del Campionato di Formula 1, prima timidamente con la Tecno PA 123/1 per poi approdare a vetture del calibro di Brabham e Lotus. Ecco un elenco delle vetture esposte.

Le Endurance
Guarda la fotogallery delle vetture Martini Racing link qui
Martini Racing Sport Car (13)Porsche 917 (1971) – Prima vettura Martini Racing a salire sul gradino più alto del podio alla 24 Ore di Le Mans: monta un V12 4.9 V12 boxer da 600 CV.
Porsche 911 Carrera RSR (1973) – Questo modello si aggiudica la Targa Florio grazie ai 310 CV del propulsore e al peso ridotto della vettura.
Lancia Beta Montecarlo (1981) – Prima auto Martini Racing a non essere una Porsche. Monta un motore 1.4 sovralimentato da 440 CV (alternato ad un 1.8 da 490 CV) e vince il Mondiale Endurance nelle categorie “under 2 litri” e “open”.
Lancia Gruppo 6 (1982) – Si tratta di una “barchetta” biposto da 450 CV. Si aggiudica tre successi ma senza conquistare il Mondiale Endurance.
Lancia LC2 (1983/86) – Ancora una biposto ma questa volta coperta che monta un motore 2.6 otto cilindri biturbo di origine Ferrari da 700 CV.

Le Formula 1
Guarda la fotogallery delle vetture Martini Racing link qui
Martini Racing Sport Car (9)Tecno PA 123/1 (1972) – Segna il debutto di Martini Racing nella massima Formula, dopo il ritiro della Porsche dal Mondiale Marche. La monoposto italiana conquista un solo punto in due anni.
Brabham BT44B (1975) – Dotata di un motore Ford Cosworth è una monoposto decisamente competitiva, tanto da ottenere una vittoria in Argentina.
Brabham BT45 (1976/77) – Dal Cosworth si passa all’Alfa Romeo (un 12 cilindri boxer da 520 CV) ma nonostante le migliori prestazioni i risultati non arrivano.
Lotus 80 (1979) – Una vettura complicata nella messa a punto indossa i colori Martini Racing per quella che sarà l’ultima stagione in Formula 1.

Le auto da rally
Guarda la fotogallery delle vetture Martini Racing link qui
Lancia Delta HF Integrale Martini Racing (3)
Lancia 037 (1983/84) – Una trazione posteriore mentre Audi già pensa (e vince) con un integrale. Sembra una vettura nata già sconfitta e invece ottiene il Mondiale Rally Costruttori grazie a cinque successi: tre del tedesco Walter Röhrl (Monte Carlo, Acropoli e Nuova Zelanda) e due del finlandese Markku Alén (Tour de Corse e Sanremo).
Lancia Delta S4 (1985/86) – La Lancia Delta S4 è una vettura che segna un’epoca: la prima trazione integrale Lancia, la prima con doppia sovralimentazione, fra le prime pensate per gareggiare e non semplicemente derivate da un modello di serie. La livrea? Martini Racing ovviamente.
Lancia Delta ECV2 (1986) – Viene presentata pochi mesi prima dell’abolizione delle Gruppo B e per questo motivo non prenderà mai parte ad un rally. Il motore è un sei cilindri biturbo da 600 CV.
Lancia Delta Integrale (1988) e HF (1992) – Due capitoli della saga Delta iniziata nel 1987 con la 4WD e conclusa nel 1992 con la HF dopo aver conquistato 6 titoli mondiali di fila. Per tutto il suo ciclo sarà supportata dalla Martini Racing, anche dopo l’abbandono ufficiale della Lancia nel 1991.
Ford Focus WRC – Martini Racing torna nei rally sponsorizzando la Ford Focus WRC guidata dall’indimenticato Colin McRae.

Le turismo e le GT
Guarda la fotogallery delle vetture Martini Racing link qui
Alfa Romeo 155 DTM Martini Racing (1)Alfa Romeo 155 DTM (1995/96) – L’Alfa Romeo 155 DTM, vettura da turismo creata per correre nel campionato tedesco, debutta con i colori Martini Racing nel 1995 e ottiene una sola vittoria con Nicola Larini a Helsinki. L’anno seguente – nel campionato mondiale ITC – la situazione migliora con nove vittorie (sette di Alessandro Nannini e due di Larini) ma il titolo non arriva.
Porsche 911 GT3 (2013) – Martini Racing decide di supportare la Porsche 911 GT3 guidata da Sébastien Loeb nella Porsche Supercup 2013.
Porsche 918 (2013) – La Porsche 918 è un ibrida: motore termico tradizionale e 2 propulsori elettrici per un totale di 770 CV. Per celebrare i tanti successi nelle gare endurance la Martini Racing ha voluto sponsorizzare una versione particolare di questa vettura.

Guarda la fotogallery delle vetture Martini Racing link qui
Porsche 918 Martini Racing (1)

L’intero servizio fotografico è stato realizzato da Lorenzo Vacca.

 

Tags

Articoli Collegati

Guarda anche

Close
Back to top button
Close