RACING CORSE SPORT AUTO

In questo mondo di ladri [di piloti]

“I Campionati sono partiti questo weekend e già prima i primi nodi al pettine erano venuti fuor in anticipo. Che la stagione si presentasse difficile lo sapevamo tutti, ma che a dare manforte a questa situazione ci si mettessero organizzatori/promotori dell’ultimo momento senza la minima conoscenza del mercato,questa è una disgrazia in più!Io personalmente sono ben felice quando un campionato ha successo perchè più gente circola piu la nostra economia racing ne guadagna,ma i flop annunciati no,quelli portano solo sputtanamento al nostro già trabballante settore, e quando qualche giorno fa ho scritto che i numeri veri li avremmo contati il sabato alle prove ufficiali, intendevo proprio questo, è inutile spendere per inondare le pagine dei settimanali conniventi con cazzate che 4 giorni dopo verranno smentite dai fatti, se non avrete convinto i Vostri potenziali clienti durante tutto l’inverno, non si convinceranno della bontà dell’offerta in 4 giorni.
Poi c’è da tenere ben presente un altro fenomeno quello di una nuova figura professionale: il ladro di piloti! Costui si aggira mellifluo nei paddock facendo offerte sottobanco, magnificando il proprio campionato e screditando il campionato del quale è ospite, magari lo stesso per cui operava l’anno prima. Ma purtroppo la mancanza di rispetto nel nostro ambiente è una abitudine, molti team non “svelano” il nome del pilota fino alle verifiche perché il furto del venerdì a poco prezzo è dietro l’angolo…..”
(riflessioni, Sergio Peroni)

Tags

Giovanni Mancini

Ingegnere, pilota, giornalista appassionato da sempre di auto e motori. Segue la direzione di questo portale newsauto.it ed è direttore responsabile dei magazine Elaborare, Elaborare 4×4 ed Elaborare Classic da oltre 20 anni il riferimento degli appassionati. Nell’anno 2004 ha conseguito il titolo di Campione Italiano nel Campionato Velocità Turismo. Pilota attualmente attivo su gare in pista del Campionato Italiano Turismo e nei monomarca Seat e Renault. Tra le tante auto speciali provate ce n’è una in particolare (esclusiva italiana): la Mazda 787B vincitrice della 24H di Le Mans nel 1991.

Articoli Collegati

Guarda anche

Close