Seat_Leon_TDI-310-C
Print Friendly

Seat Leon 1.9 TDI preparazione 310 CV

di
 redazione

Questa Seat Leon 1.9 TDI ha 310 CV di potenza e una coppia di 552 Nm grazie alla preparazione di Rudicar Corse, che ha lavorato profondamente la testata e sostituito bielle e turbocompressore. Assetto artigianale, freni carboceramici e un autobloccante cercano di rendere guidabile questa “pallottola” d’argento. La vettura è stata preparata per competere nelle gare di accelerazione, i cosiddetti “spari” sui 400 m, dove si difende sempre egregiamente. Il propulsore ha toccato quota 310 CV senza spingere troppo con la pressione di sovralimentazione, mantenendo anche una buona sfruttabilità nell’utilizzo su strada con consumi accettabili. I freni e l’assetto sono stati migliorati in seguito al nostro test.

Il Tuning – Il punto chiave di questa Leon è il motore, il mitico 1.9 TDI a 8 valvole che per anni ha mosso gloriosamente migliaia di veicoli del gruppo Volkswagen. Quello che equipaggia la “nostra” Seat è la versione da 130 CV. Ora scopriamo insieme le migliorie che hanno permesso di raggiungere i 310 CV con una pressione di 2,7 bar. Iniziamo dalla testa, completamente lavorata con macchine CNC e rifinita a mano per ottenere prestazioni superiori.

Seat Leon TDI 310 CV

Assetto e freni – Per quanto riguarda le sospensioni, il proprietario ha optato per una soluzione mista: all’anteriore Nunzio Farinato ha costruito dei ghiera regolabili in compressione, estensione, pre-carico molla e altezza; al posteriore invece ci sono dei classici Koni rossi con molle rinforzate. I freni non passano di certo inosservati: all’avantreno sono stati potenziati con dischi carboceramici da 360 mm provenienti addirittura dalla Ferrari F430 con pinze a 6 pompanti, mentre al posteriore troviamo dischi e pinze dell’Audi S3. Ad aumentare la presenza scenica ci pensano 4 distanziali sui mozzi e cerchi in lega dal peso contenuto, ovvero i mitici OZ Racing Ultraleggera da 18″ che calzano pneumatici Bridgestone Potenza S002 Adrenalin 225/40 R18.

Estetica – All’esterno questa Leon difficilmente tradisce la presenza di quel “mostro” di potenza che si cela sotto il cofano. La linea accattivante di serie infatti non è stata alterata, ad eccezione dei deflettori dell’aria per i finestrini anteriori, degli adesivi Seat Sport e dei fari allo Xeno anteriori. Al posteriore anche il terminale di scarico è tutto sommato discreto e riprende il disegno ovale di quello originale.

Interni – L’abitacolo di serie è già sportiveggiante, grazie anche ai sedili profilati. Completano la dotazione del quadro strumenti un manometro del turbo con fondoscala a 3,5 bar, uno digitale della temperatura dei gas di scarico della GMC.

Scheda tuning Seat Leon 1.9 TDI
Motore
Testata lavorata da NPS con valvole di aspirazione e scarico maggiorate, pacco molle rinforzato, condotti di aspirazione e scarico raccordati e lucidati 1.800 €
Albero a camme sportivo con fasatura e alzata maggiorata NPS 400 €
Collettore di aspirazione dinamico 540 €
Collettore di scarico artigianale 500 €
Scarico artigianale completo in acciaio inox 600 €
Turbo maggiorato su base Garrett 2260 con cuscinetto a sfera ceramico e raffreddato ad acqua 1500 €
Tubazione aspirazione e mandata turbo in acciaio inox 450 €
Filtro aria sportivo a pannello K&N 60 €
Intercooler frontale artigianale 350 €
Bielle ad H rovesciata Rosten Performance 400 €
Prigionieri testata con relativi bulloni 300 €
Iniettori maggiorati 700 €
Rimappatura centralina elettronica di serie 350 €
Attivazione Launch Control sull’elettronica di serie 150 €
Sensore map da 4 bar 200 €

Trasmissione
Frizione Sachs 900 €
Differenziale autobloccante Wavetrack 800 €

Assetto
Ammortizzatori anteriori By Farinato regolabili in compressione, estensione, pre-carico molla e altezza 1.250 €
Ammortizzatori Koni rossi e molle rinforzate 500 €
Cerchi OZ Ultraleggera da 18” con gomme Bridgestone S002 Adrenalin 235/40 R18 1.600 €
Distanziali

Freni
Dischi anteriori carboceramici 360×32 mm
Pinze anteriori Brembo a 6 pompanti
Dischi e pinze posteriori derivazione Audi S3

Estetica
Fari Xeno
Adesivi Seat sport
Deflettori aria finestrini anteriori

Interni
Manometro turbo 3.5 bar
Sensore lambda GMC

Interventi effettuati dopo il test
Impianto frenante ant. con pinza Brembo 8 pompanti derivazione Audi RS6 e pastiglie Pagid RS29
Intercooler aria/acqua
Ammortizzatori ricostruiti con canne lappate
Powerflex Black series
Bracci sospensione Audi TT

Costo totale intervento tuning oltre 13.000 Euro

L’articolo completo con tutti i dettagli, dati strumentali e test drive della Seat Leon 1.9 TDI è su Elaborare 228.
leon

ACQUISTA ELABORARE n° 228 Giugno 2017 QUI 
ABBONATI alla rivista mensile ELABORARE 
QUI (diverse opzioni 3/6/11 numeri)
ACQUISTA VERSIONE DIGITALE a 2,99 € PC, iOS, Android unico accesso QUI
ABBONAMENTO DIGITALE ANNUALE a solo 22,99€
Cover Elaborare 228

Categorie:
,
Tag:
, , ,

GUARDA ANCHE

ULTIME DISCUSSIONI DAL FORUM