AttrezzatureFOTO GALLERY

Nuovo banco a rulli prova potenza DynoRace A2CTION

Arriva dalla Dimsport di Serralunga di Crea (AL) un nuovo banco per la prova potenza delle vetture. Monorullo, 4 ruote motrici con assi interconnessi, permette di effettuare test evoluti anche per auto elettriche/ibride ed emissioni

BANCO A RULLI PROVA POTENZA  – È tutto italiano il nuovo banco prova potenza Dynorace A2CTION, progettato, sviluppato e realizzato con componenti di altissima qualità dalla Dimsport, che ha curato anche la parte software. Si tratta del Dynorace A2CTION concepito sia per le classiche prove di potenza, sia per le funzioni più evolute come richiedono gli ultimi sviluppi tecnologici in ambito Automotive.

BANCO A RULLI PROVA POTENZA DYNORACE A2ction

È un banco 4WD, frenato, attivo e con un monorullo per singola ruota. Per garantire la buona riuscita delle prove con le vetture a 4 ruote motrici e non avere problemi né interferenze con l’elettronica di gestione (ESP), alla Dimsport hanno scelto una connessione diretta meccanica (escludibile) tra asse anteriore e posteriore tramite un albero di trasmissione cardanica.
L’obiettivo dell’Azienda è di offrire una nuova piattaforma sviluppata non solo per simulare la decelerazione dell’auto su una salita, ma anche per accelerare la rotazione dei pneumatici ricreando una discesa virtuale. Per questo è presente un motore elettrico capace di accelerare i rulli, offrendo al contempo la possibilità di testare il corretto funzionamento della ricarica di una vettura elettrica in fase di decelerazione.
Nello sviluppo del nuovo banco si è prestata attenzione anche al fattore sicurezza: sono presenti, infatti, due freni a disco in grado di arrestare i rulli in caso di emergenza.

BANCO MONORULLO COME È REALIZZATO

Per disporre delle suddette funzioni, il nuovo banco prova potenza a rulli è stato progettato per ospitare sia i freni (uno per asse) sia un motore elettrico (optional) tra le due bancate. Nella parte anteriore è incluso un rullo aggiuntivo, con la sola funzione di posizionamento che facilita l’operazione di centraggio della ruota sul monorullo.
I rulli, dal diametro di 605 mm ad alta inerzia, sono realizzati con una finitura godronata che limita il rischio di slittamento e supportati da nuovi cuscinetti per migliorare le performance e la durabilità. Nella fase preliminare è possibile inserire via software anche il passo dell’auto, oltre alla misura dei pneumatici; questo permette di calibrare il banco automaticamente con il giusto interasse tra i rulli.

Parallelamente, come ci dicono alla Dimsport, il nuovo banco dispone di una nuova piattaforma elettronica che consente un trasferimento di dati più veloce, indispensabile quando vengono analizzate delle vetture estremamente potenti, per le quali è richiesta un’altissima precisione durante le fasi dei test. Il banco prova potenza, realizzato dalla Dimsport, è un valido strumento che permette alle officine meccaniche di fare un salto di qualità. Si tratta, infatti, di un sistema evoluto per testare l’effettivo incremento delle preparazioni sui motori, ricalibrare l’elettronica delle centraline auto stradali e sviluppare le mappature per i propulsori da corsa.

DATI TECNICI BANCO PROVA POTENZA DIMSPORT A2CTION

Portata massima: 880 kW
Velocità massima: 300 km/h
Coppia massima alla ruota: 3.200 Nm
Diametro rulli: 605 mm
Passo: variabile tra 2.000 e 3.250 mm
Portata per asse: 2.500 kg
Inerzia totale: 96 kg*M2
Dimensioni massime del modulo da incasso: 3090X4200X630 mm
Peso – solo modulo da incasso: 3.600 kg

L’estensione massima del passo sfrutta la tangenza del rullo

CARATTERISTICHE PRINCIPALI DYNORACE A2CTION
BANCO MONORULLO

Realizzato per ottenere una maggiore inerzia e sostenuto da un albero in acciaio legato ad alta resistenza con accoppiatori conici per garantire un perfetto allineamento.

SISTEMA DI CONNESSIONE MECCANICA DIRETTA tra asse anteriore e posteriore per riprodurre le condizioni reali che incontra il veicolo su strada. La connessione è ‘escludibile’, caratteristica peculiare dei banchi Dynorace.

REGOLAZIONE DEL PASSO Avviene attraverso l’inserimento nel software dei dati del veicolo, per posizionare nella giusta misura l’asse posteriore del banco.

FRENO A CORRENTI PARASSITE Sono 2, uno per asse raffreddati da un condotto di aria forzata per mantenere la cella di carico all’interno di un’area a temperatura controllata.

FRENO DI SICUREZZA E STAZIONAMENTO Un dispositivo che in caso di emergenza è in grado di rallentare l’intero banco e il veicolo durante la fase di test e garantire la massima sicurezza anche in situazioni di emergenza.

RULLI DI POSIZIONAMENTO E CENTRAGGIO Sono presenti sull’assale anteriore per portare la vettura nella posizione ottimale (determinata dal software attraverso l’inserimento delle misure dello pneumatico) e identificare il livello di slittamento tra pneumatico e rullo.

MOTORE ELETTRICO DA 33 KW È presente un motore elettrico attivo per consentire un reale ciclo di simulazione stradale e replicare la massa inerziale del veicolo in prova anche per scopi omologativi. (optional, presto disponibile)

Tags

Giovanni Mancini

Ingegnere, pilota, giornalista appassionato da sempre di auto e motori. Segue la direzione di questo portale newsauto.it ed è direttore responsabile dei magazine Elaborare, Elaborare 4x4 ed Elaborare Classic da oltre 20 anni il riferimento degli appassionati. Nell'anno 2004 ha conseguito il titolo di Campione Italiano nel Campionato Velocità Turismo. Pilota attualmente attivo su gare in pista del Campionato Italiano Turismo e nei monomarca Seat e Renault. Tra le tante auto speciali provate ce n'è una in particolare (esclusiva italiana): la Mazda 787B vincitrice della 24H di Le Mans nel 1991.

Articoli Collegati

Guarda anche

Close