11supercarEVENTI

Il successo di Fuoriserie 2010

Brillante Fuoriserie!

 

All’edizione 2010 di Fuoriserie hanno partecipato, in un’area di 38 mila metri quadrati, 355 espositori che hanno presentato oltre 600 auto e moto, molte delle quali anche in vendita. Grande successo per le tante gare nell’area tuning di Elaborare
 
La grande novità di Fuoriserie 2010, che ha riscosso un brillante successo di pubblico e auto esposte, è stata senz’altro l’area tuning allestita, all’interno del Padiglione 14, dalla nostra rivista ELABORARE con auto, moto ed off-road, dove si sono svolte la gara di estetica Body Style Challenge, la gara Hi-Fi Spl, quella Rombo ed una alle fuoristrada estreme, un concentrato di passione e di incredibili elaborazioni che ha non solo attirato ma quasi ipnotizzato esperti e curiosi del tuning. Grande successo mediatico e di pubblico ha arriso anche alla mostra organizzata dalla Scuderia Jaguar Storiche  per festeggiare i 75 anni della Jaguar.   Un’avventura, quella del marchio inglese, partita nel lontano 1922 quando ancora si chiamava  Swallow Sidecar Company ed ha attraversato il ‘900 con modelli quali  la favolosa roadster XK120, auto dei divi di Holywood, Clark Gable ne possedeva addirittura tre, o le sportive C Type e D Type dominatrici assolute a Le Mans negli anni’50.  Erano presenti in Fiera oltre trenta modelli – tra cui  la Jaguar MK VII del 1952 protagonista del film ‘Milk’ con Sean Penn, la SS Two Tourer del 1934, di cui sono stati realizzati solo 150 esemplari e la XK 150 che si presume appartenuta a Grace Kelly.  Una vettura dalla storia movimentata, di cui sono state prodotte solo 92 esemplari in versione con guida a destra. E gli appassionati di fumetti hanno potuto ammirare  la Jaguar E Type Coupè, la vettura resa leggendaria dalle scorribande di Diabolik. Grazie alla Scuderia Ferrari Club Roma Colosseo, I fan della Rossa hanno potuto ammirare in esclusiva mondiale, l’unico esemplare al mondo di una Ferrari della Polizia, la 250 GT/E usata dal famoso Maresciallo Armando Spatafora. Sempre nello stesso spazio, per chi è cresciuto sognando di guidare come Starsky e Hutch o come in Miami Vice, hanno potuto ammirare dal vivo le straordinarie fuoriserie dei telefilm cult, compresa la mitica Generale Lee di Hazzard, senza dimenticare la F308 di Magnum P. I. Gli appassionati di karting, grazie alla rivista Vroom  e i fratelli Angelo e Achille Parrilla, hanno potuto apprezzare  una serie di kart storici da cardiopalmo, tra cui il mitico DAP DAP guidato dal campione dei campioni Ayrton Senna Da Silva in occasione dei Campionati del Mondo 1979, 1980 e 1981. Tanti i poli d’interesse nel segmento riservato ai club e registri storici. In ambito nazionale, il Lancia Thema Club, che ha partecipato assieme alla Scuderia Campidoglio e  tra le vetture più rappresentative si potevano ammirare, una rara Lancia Thema turbo i.e. SW prima serie color ghiaccio, e una Lancia Thema 8.32 con motore Ferrari. Non poteva mancare di certo un nome storico del collezionismo capitolino, la Scuderia Tartaruga con esemplari di Balilla spider, Maserati, Giulietta Sprint, Guzzino, Vespa.  Unico nel suo genere,  il Museo della Motorizzazione Militare , presente con alcuni dei suoi pezzi da novanta: Alfa Romeo 6C 1750 SS del 1929 valutata nel 2007 1.000.000 di euro, SAM C25F SPORT del 1925, AMILCAR CGS del 1926, Alfa Romeo 6c 2500, ITALA 61 del 1929.  Di rilievo la partecipazione dell’ASI, Automotoclub Storico Italiano, che è scesa in campo con affiliati del  calibro de Il Circolo Romano La Manovella, Club Motori Altri Tempi, Astor Club Roma, ed altri. Sugli scudi anche una delle glorie nazionali, la Fiat 500,  con il Topolino Autoclub Italia, dedicato esclusivamente alle vetture Fiat 500 A B e C e versioni derivate, costruite dal 1936 al 1955 e note al pubblico come “Topolino”.  Sul tema  anche la presenza del Fiat 500 Car Club Italia e dei più rilevanti Fiat 500 club laziali e dell’Italia centrale, come il 500 Fans Club Roma. Menzione speciale per la mostra di autentiche vetture fuoriserie a cura della rivista Granturismo. Un’ampia sezione della rassegna, di oltre 4.000 mq, è stata dedicata all’esposizione e alla vendita di ricambi originali di tutte le marche, pezzi introvabili, modellismo, oggettistica, documentazione originale a costi competitivi. Il mercato ricambi di Fuoriserie si classifica con queste cifre come il più grande mercato del centro-sud Italia, al quale hanno preso parte 200 ricambisti italiani ed esteri. La Quarta Edizione di Fuoriserie si è dunque conclusa con grande soddisfazione del Presidente di Intermeeting Mario Carlo Baccaglini, già organizzatore del prestigioso Salone di Auto e Moto d’Epoca di Padova .

 

 

Area tuning di Elaborare a Fuoriserie 2010

 

Area tuning di Elaborare a Fuoriserie 2010

 

Area tuning di Elaborare a Fuoriserie 2010

 

Area tuning di Elaborare a Fuoriserie 2010

 

Area tuning di Elaborare a Fuoriserie 2010

 

Area tuning di Elaborare a Fuoriserie 2010

 

Area tuning di Elaborare a Fuoriserie 2010

 

Area tuning di Elaborare a Fuoriserie 2010

 

Articoli Collegati

Back to top button