Print Friendly

Gabriele Dolce

di
 Giovanni Mancini

INTERVISTA AL PRESIDENTE DEL CLUB TUNING CUNEO (Fossano)

Nome: Gabriele
Cognome: Dolce
Età: 25 anni
Carica ricoperta: Presidente TuningCuneo Club

I tre fondatori

I tre fondatori

ElaborarE: Ciao Gabriele, parlaci brevemente del tuo Club. Storia, progetti e modo di vivere il tuning.
Gabriele: Il TuningCuneo Club nasce dalla passione di tre ragazzi: Andrea, Pasquale e il sottoscritto. L’idea di fondare un Club ci ronzava nella testa già da qualche anno, ma il TuningCuneo nasce ufficialmente sabato 21 ottobre 2006. E’ stata la prima associazione del genere fondata a Fossano e dintorni, con il compito di raggruppare tutti gli appassionati di tuning della zona. Nel Club il concetto di personalizzazione è vissuto con dedizione e professionalità e abbracciato a 360°: dalla cura del particolare estetico all'impianto stereo fino all'elaborazione motoristica.

ElaborarE: Cos'è per te il tuning?
Gabriele: Come un sarto cuce addosso un vestito unico, io progetto la mia “bimba” rendendola un pezzo esclusivo da ammirare. Questo è il mio modo di vivere la sfrenata passione per il tuning che nutro ormai da tempo!

ElaborarE: Quando hai scoperto di essere appassionato di tuning e perché?
Gabriele: Il tuning mi scorre quotidianamente nelle vene ed è un amore in continua crescita. Da ragazzino mi divertivo a smontare, verniciare ed elaborare la mitica “Graziella” di mia nonna. Poi, con il passare degli anni, mi sono dedicato ai motorini e infine alle auto. Queste continue personalizzazioni appartengono ormai ad ogni fase della mia esistenza. E’ più forte di me, non riesco a possedere qualcosa di “non modificato”… è come un fiume in piena che mi travolge piacevolmente!

ElaborarE: Essere o avere? Estetica o motore?
Gabriele: Essere ed Estetica!

ElaborarE: Secondo te cosa spinge una persona ad elaborare (estetica e/o motore) la propria vettura?
Gabriele: Ciò che spinge una persona a modificare la propria vettura esteticamente è il desiderio di renderla unica per distinguerla dalle altre. Chi invece elabora il motore necessita di una massiccia dose di cavalli per soddisfare la propria passione di guida sportiva!

ElaborarE: Nella tua zona (Fossano e dintorni ndr.) come è visto e sentito il tuning?
Gabriele: Negli ultimi anni il tuning nella mia zona ha vissuto un vero e proprio incremento. Purtroppo questo modo di essere non è ben visto da tutti. Ad esempio quelli che ci giudicano dei “tamarri”, capaci solo di fare rumore, non hanno capito nulla! Il pregiudizio poi di associare il tuning alle corse clandestine fa molta rabbia. Durante il nostro ultimo raduno, grazie al consenso del Comando dei Vigili della nostra città, abbiamo organizzato una passerella luminosa durante il sabato sera. Tutto ciò proprio per far capire alla gente che vogliamo solo esaltare e rendere uniche le nostre auto, ma non siamo assolutamente delinquenti o pirati della strada.

ElaborarE: Che stile di tuning preferisci e perché?
Gabriele: Lo stile tuning a cui mi ispiro è quello con linee pulite e nette, che rendono l'auto aggressiva e dinamica. Tutti gli altri sono comunque apprezzabili e degni di nota. L’importante è che l'intervento di personalizzazione venga eseguito sempre con professionalità.

ElaborarE: Qual è la nazione a cui ti ispiri quando pensi al tuning e perché?
Gabriele: Sicuramente la Germania perché, grazie alle normative che disciplinano il mondo del tuning, lascia più spazio e libertà agli appassionati e anche agli addetti ai lavori (TUV docet!).

ElaborarE: Cosa pensi riguardo alle norme che regolano il tuning in Italia?
Gabriele: Purtroppo in Italia le norme del Codice Stradale sono obsolete. Si parla ancora di carri trainati da buoi, quindi figuriamoci quando si dovranno trattare argomenti come luci a neon, cerchi, spoiler, ecc.
Anche le Forze dell’Ordine non sanno bene come comportarsi e agiscono in maniera diversa caso per caso, dato che non ci sono regole ben definite da applicare. Sono molto fiducioso nel Decreto Bersani, che finalmente ha preso in considerazione anche il nostro mondo. Speriamo che anche l’Italia possa avere ben presto delle normative per regolarizzare il mondo del tuning come gli altri Paesi dell’Unione Europea.

ElaborarE: Grazie Gabriele per la tua disponibilità, e mi raccomando continua a seguirci!
Gabriele: Grazie a voi per lo spazio dedicato al Club TuningCuneo visibile anche su internet all'indirizzo http://www.tuningcuneo.com/

Gabriele ci tiene a ringraziare anche: Claudia (Elektra), P.R. del Club; Francesca, segretaria e sua sostenitrice morale; i due grandi amici Pasquale e Andrea e coloro che hanno contribuito e contribuiscono tuttora allo sviluppo del TuningCuneo Club.

Categorie:

GUARDA ANCHE

ULTIME DISCUSSIONI DAL FORUM