driftingRACING CORSE SPORT AUTO

Solocurveditraverso Calendario 2011

Drifting a tutto gas!

 

 

Alla scuola diretta dall’esperto pilota Nicola Tesini sono previste cinque tappe dedicate alle derapate e due alla debuttante formula della SuperDriverCup, una gincana dei giorni nostri stile ?Ken Block? con una sezione dedicata al drift e l?altra alla pura prestazione cronometrica

 

 

Sarà ancora il drifting il piatto forte degli eventi 2011 organizzati dalla Solocurveditraverso diretta dal rinomato ed esperto pilota-istruttore Nicola Tesini. Ma dopo sei stagioni a derapare, quelli della SCDT hanno tirato fuori dal loro cilindro magico un?altra bella storia, la Supegincana: una gincana ?extra large?, nei tracciati e nelle performance (battezzata SuperDriverCup), aperta a vetture da drifting e da velocità delle principali categorie motorsport. Un inno allo show e al divertimento, secondo la filosofia del mitico Ken Block, re indiscusso della gincana in chiave moderna. Prima però di raccontarvi le regole e il funzionamento della SuperDriverCup, vediamo in sintesi il calendario 2011 della SCDT.  I protagonisti della SuperDrift Racing e dello Street challenge Italia Drift Award, disegneranno i loro estremi angoli sulle piste di Castelletto di Branduzzo (il 3 aprile e il 18 settembre), Imola (21-22 maggio con il tracciato più ?Jap? e folle della storia: in drift dalla Piratella alle Acque Minerali!), Adria (18-19 giugno) e Varano (16 ottobre). Quanto alla SuperDriverCup, questa entrerà nel suo vivo nei round di Imola (21-22/5) e di Adria (18-19/6). Due tappe in tutto, giusto per valutarne le potenzialità in chiave futura. Ma vediamo nel dettaglio i segreti di questa Supergincana.  SuperDriverCup. E? un?inedita formula di gara suddivisa nelle specialità Drift e Crono, mix tra drifting, gincana, slalom e formula challenge, che vedrà protagoniste vetture turismo stradali e preparate, prototipi e monoposto. Il regolamento, attualmente in fase di definizione e di verifica da parte della CSAI, sarà presentato ufficialmente ai media e agli addetti ai lavori entro il mese di marzo. Di seguito un estratto delle linee guida di questa disciplina che si annuncia spettacolare e divertente sia per i praticanti sia per il pubblico. Definizione. La SuperDriver Drift e la SuperDriver Crono sono gare di abilità di guida, a basso contenuto agonistico, che si svolgono su percorsi chiusi ad anello o aperti (impianti permanenti o piazzali), la cui classifica è determinata sommando al tempo impiegato per percorrere l?intero percorso, espresso in punti, le penalità e i bonus-punti derivanti dalle prove di abilità inserite lungo il percorso stesso. Criteri di valutazione delle prestazioni. La valutazione della prestazione viene definita da un sistema di acquisizione dati (telemetria) che, applicato su ciascuna vettura, va a calcolare: a) il tempo impiegato per percorrere l?intero percorso; b) i bonus-punti guadagnati su definiti tratti del tracciato di gara; c) l?angolo di sbandata dell?auto attraverso il sistema di telemetria (solo nella SuperDriver Drift). Starà invece ai commissari di percorso definire le eventuali penalità accumulate dai Conduttori in gara. Percorso. Il percorso ha una lunghezza massima di 1.500 metri e larghezza non superiore a 15 metri; i tratti rettilinei non devono superare 100 metri e l?intero percorso dovrà presentare per almeno il 30% della sua lunghezza elementi mobili di varia natura e tipologia, metallici, gomma o plastica, a titolo di prova di abilità.
Vetture.  Potranno partecipare alle gare di SuperDriver Drift le sole vetture a trazione posteriore (categorie Street e Racing) o trasformate tali (Racing), di tipo berlina, coupé, gran turismo e spider (queste ultime con hard top rigido montato) prodotte a partire dall?anno 1987. Alle gare della SuperDriver Crono potranno invece partecipare le 4WD e 2WD (categorie Street e Racing) di tipo berlina, coupé, gran turismo e spider (con hard top rigido montato), prototipi e monoposto prodotte a partire dall?anno 1987.
Svolgimento. La SuperDriver Drift e la SuperDriver Crono prevedono che durante la gara, sul percorso della prova, sia presente una sola vettura con all?interno il solo Conduttore. Ogni Conduttore iscritto prenderà parte ad almeno due manche con somma dei punti ottenuti (nel caso di mancato completamento di una delle manche, il punteggio relativo alla prova non completata sarà nullo). Ogni manche consiste nell?effettuazione dell?intero percorso di gara. Lungo il percorso saranno inserite almeno due prove di abilità. Le modalità di svolgimento, così come le prove di abilità, saranno precisate nel Regolamento Particolare di Gara. Le vetture partiranno a intervalli stabiliti dal Direttore di Gara. Penalità di gara. Le penalità saranno definite nel regolamento particolare di gara e comunicate ai piloti prima di ogni gara in base alle caratteristiche del percorso. Le penalità riguarderanno lo spostamento o abbattimento degli elementi mobili, del salto di percorso, della mancata effettuazione di un prova di abilità, del superamento della velocità media stabilita volta per volta dall?Organizzatore.  Per chi volesse avere maggiori informazioni e dettagli per iscriversi con la propria vettura alla SuperDriverCup o agli eventi drifting della SCDT,  si può inviare una email a info@superdrift.it.

 

 

www.driftfunday.com

 

  

Solocurveditraverso Calendario 2011

 

Nicola Tesini

 

Scuola piloti di Nicola Tesini

 

logo Superdriver Cup

 

Solocurveditraverso Calendario 2011

 

 

Tags

Articoli Collegati

Guarda anche

Close