TEST

Peugeot RCZ 200 cv a Roma [neve]

Abbiamo provato la Peugeot RCZ anche sotto la neve a Roma. La vettura continua a stupirci in ogni condizione ambientale. Una vettura con assetto già decisamente buono nella versione originale ed un motore fantastico.
L’RCZ è una realtà assodata, con una sua anima personale, che non copia nulla, ma che propone. Propone cioè, nei suoi 4,30 metri di lunghezza, delle linee sue, esclusive, anticonformiste, decisamente sexy. Spiccano le carreggiate più larghe (54 mm davanti e 72 mm dietro) e la doppia curvatura del tetto, non è solo una scelta stilistica, ma anche aerodinamica con funzione di veicolare l’aria verso l’alettone posteriore, così da schiacciare la vettura a terra e garantire una stabilità assoluta.
Elaborare ha girato con queste vettura anche agli Speedday di Monza.

 

Modello 1.6 16V THP 200CV
Carrozzeria
Carrozzeria Coupè
Numero porte 3
Numero posti 4
Bagagliaio (min-max) 321 – 639 dm3
Capacità serbatoio 55 litri
Massa in ordine di marcia 1.222 kg
Lunghezza 4287 cm
Larghezza 1845 cm
Altezza 1359 cm
Passo 2612 cm
Motore
Motore 4 cilindri in linea
Cilindrata 1598
Alimentazione Benzina
Potenza max/regime 147kW (200 CV) a 5800 giri/min
Coppia max 275 Nm
Trazione Anteriore
Cambio Manuale
Marce 6
Prestazioni
Velocità max 237 km/h
Accelerazione 0-100km/h 7.5 secondi
Omologazione antinquin. Euro 5
Emissioni CO2 (g/km) 155
Consumi (litri/100 km)
Urbano 8.8
Extraurbano 5.6
Misto 6.7
[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=3VJf4X7jGy0[/youtube]

 

Dotazioni di serie
Alzacristalli ant. el. sequenziali e antipizzicamento con “Short drop”
Appoggiagomiti centrale anteriore con cassetto portaoggetti
Archi in alluminio
Cambio manuale a 6 marce
Cassetto portaoggetti refrigerato e con illuminazione
Cerchi in lega 18″ “Original”
Chiave con transponder
Chiusura automatica delle porte in marcia
Chiusura centralizzata con telecomando (2 telecomandi a 3 pulsanti)
Consolle centrale nero madreperla brillante
Correttore assetto fari
Doppio terminale di scarico cromato
Fari fendinebbia
Fissaggi ISOFIX nelle sedute lat. della panchetta post. e fissaggi “Top Tether”
Freni anteriori 340 x 30 mm
Gruppi ottici posteriori a led e a luce diffusa
Immobilizzatore
Indicatore temperatura esterna
Intelligent Traction Control (ITC)
Kit di riparazione pneumatici
Orologio analogico sportivo in carbonio e metallo situato sulla plancia di bordo
Panchetta posteriore 2 posti con schienale ribaltabile monoblocco
Parabrezza stratificato
Paraurti anteriori e posteriori sportivi in tinta carrozzeria
Pedaliera, poggiapiede e battitacco in alluminio
Pomello leva cambio in pelle
Pretensionatore cinture
Quadro strumenti “Sport” specifico con schermo a matrice di punti maggiorato
Regolatore e limitatore di velocità
Rilevatore ostacoli posteriore
Sedile conducente e passeggero sportivi regolabili in altezza
Servosterzo ad assistenza variabile
Sound System (resa sonora motore enfatizzata in fase di accelerazione)
Spoiler posteriore attivo
Superchiusura con apertura selettiva
Tetto e lunotto a doppia curvatura
Tetto in colore nero onice
Volante con diametro ridotto e cuffia leva cambio sportiva
Volante in pelle con inserti cromati
Volante reg. in altezza e profondità
WIP Sound (Radio Mono CD MP3)

Giovanni Mancini

Ingegnere, pilota, giornalista appassionato da sempre di auto e motori. Segue la direzione di questo portale newsauto.it ed è direttore responsabile dei magazine Elaborare, Elaborare 4x4 ed Elaborare Classic da oltre 20 anni il riferimento degli appassionati. Nell'anno 2004 ha conseguito il titolo di Campione Italiano nel Campionato Velocità Turismo. Pilota attualmente attivo su gare in pista del Campionato Italiano Turismo e nei monomarca Seat e Renault. Tra le tante auto speciali provate ce n'è una in particolare (esclusiva italiana): la Mazda 787B vincitrice della 24H di Le Mans nel 1991.

Articoli Collegati

Close