AUTOSTORICHE EPOCA

Automotoretro e Automotoracing 2011

Vetture d’epoca, auto corsa, racing e aste di giocattoli al 2° Automotoracing e 29° Automotoretrò insieme com la presenza dell’ASI, dell’Automobile Club di Torino e dei principali Club di appassionati

Si è aperto il 29° Automotoretrò che insieme al Automotoracing, destinata al pubblico più giovane, saranno in programma fino a domenica 13 febbraio al Lingotto Fiere di Torino. Le due rassegne infatti si compendiano, offrendo allo spettatore un panorama completo del collezionismo automotoristico e del mondo delle competizioni. L’organizzatore Beppe Gianoglio che da 29 edizioni cura la rassegna, ha annunciato che tutti gli spazi disponibili sono stati occupati e che è stato necessario disporre di un’ulteriore area all’aperto per ospitare un centinaio di vetture di privati. Gli aspetti salienti delle rassegne sono: mostra vetture elettriche urbane dal dopoguerra ad oggi, mostra di 40 moto inglesi dal 1910, asta di giocattoli d’epoca , modelli e automobilia, con oltre 400 lotti, presentazioni di libri con “Le Abarth dopo Carlo Abarth”  con testo in inglese e  “Le passioni Giò” di Sergio Troise, il rilancio di Motor Italia lo storico mensile fondato nel 1924 oggi diretto Gianni Rogliatti. Ci saranno inoltre il Premio Caskao un casco in cioccolato che verrà consegnato a Campioni del volante, gli stand di Fiat, Lancia, Alfa Romeo, Abarth, Peugeot, Ferrari e BMW, la presenza dell’ASI e dell’Automobile Club di Torino e dei principali Club di appassionati. Domenica 13 le signore accompagnate entreranno a prezzo ridotto, per  festeggiare così San Valentino anche se con un giorno di anticipo e la possibilità di  provare la Alfa Giulietta e le elettriche Start Lab. La BRC di Cherasco, importante azienda del settore impianti per carburanti gassosi per autotrazione,  ha annunciato la presentazione della Green Scout Cup 2011, il primo trofeo monomarca per auto alimentate a GPL, frutto della collaborazione tra BRC e Kia e riconosciuto dalla CSAI, con quindici Kia Venga 1.6 monofuel che si sfideranno su 6 circuiti nazionali. Gigi Bossina organizzatore dell’asta dei giocattoli, ha poi affermato che mai in Italia si era organizzato un evento del genere contrariamente a quanto avviene in molti Paesi europei. L’asta di Torino sarà particolarmente ricca oltre 400 lotti di varie tipologie e molti collezionisti di diverse nazionalità si sono già iscritti. Quest’ iniziativa nasce perciò sotto i migliori auspici. Nei padiglioni del Lingotto è presente anche l’ASI, la Federazione che raccoglie oltre 250 club a livello nazionale, con oltre 170.000 tesserati. Oltre a complimentarsi per il crescente successo di Automotoretrò e lodando la creazione di Automotoracing – ha tenuto ad affermare che l’impegno dell’ASI nell’affiancamento alle rassegne è destinato a continuare, anche in funzione del fatto che queste sono rimaste le sole manifestazioni motoristiche torinesi e che meritano grande attenzione. ’ASI è in continua crescita, a testimonianza del fatto che lo spirito collezionistico è ormai insito negli italiani e non solo in campo motoristico. Collezionare è passione, conservare e curare è cultura. Loi ha poi concluso affermando che presenza di quasi 600 espositori è un ulteriore conferma del crescente flusso economico legato al collezionismo, che da lavoro a migliaia di artigiani industrie e commercianti, che evidentemente trovano in Torino la città baricentrica di tutte le attività inerenti la vita dell’auto.

29° Automotoretrò 2011
PROGRAMMA ORARI
Venerdì 11 aperto dalle 15 alle 20
Sabato 12 e Domenica 13 dalle 9.00 alle 19.00
Ingresso 10  Euro –  ridotto 5 Euro

www.automotoretro.it

Tags

Articoli Collegati

Guarda anche

Close