CRONACAEVENTIMY SPECIAL CARRADUNI TUNING CRONACASaloni fiere auto tuning

Grande successo per My Special Car Show

Si è conclusa domenica, con oltre 80.000 visitatori, la decima edizione di My Special Car Show 2012, manifestazione di riferimento per il settore della personalizzazione dell’automobile, svoltasi a Rimini Fiera dal 30 marzo al 1 aprile. I dati rappresentano una sostanziale conferma del trend 2011, affermando ancora una volta My Special Car Show come il più grande appuntamento indoor dedicato alle auto speciali e sportive e alla passione per le vetture ‘non di serie’. Tre Case automobilistiche hanno partecipato direttamente alla manifestazione. Abarth, Mini e Peugeot erano infatti presenti con uno spazio espositivo e con numerose attività dedicate a tutti gli appassionati. Il debutto del primo RallyRonde My Special Car Show powered by Mini, vinto da Franco Uzzeni in coppia con il bresciano Danilo Fappani su una Subaru Impreza S14 WRC, ha rappresentato un inedito e vincente abbinamento tra il mondo del tuning e dell’auto speciale e quello dinamico dell’agonismo. Voluto da GL events Italia e Rimini Fiera e organizzato in collaborazione con PRS Group il RallyRonde My Special Car Show è stato il primo ad avere il quartiere generale del rally con direzione gara, sala stampa, partenza, arrivo e parco assistenza ospitati all’interno di un evento fieristico. My Special Club, il più grande raduno indoor d’Europa dedicato ai club di tuning, ha visto la partecipazione di 186 club e oltre 1.500 vetture di cui 90 guidate da donne. Per arrivare a Rimini sono stati percorsi da tutti i club partecipanti in media 279 km, per un totale di 419.889 km. E’ interessante sottolineare che i 3 club che provengono da più lontano percorrono circa 4 volte il numero dei chilometri percorsi dagli altri. My Special Club ha premiato – fra gli altri – le vetture Top 30, i club fedelissimi che hanno partecipato a tutte le edizioni del raduno a partire dal 2004 (Adriatic Company, AStrO Tuning Club, No Limits Car Club, Tribal Tuning, Rimini Tuning Club, Speed Car Racing Team) i club più numerosi – compresi i 4 club monomarca – e il partecipante proveniente da più lontano, il belga Jean Franco Inguscio. Tra le tante iniziative dedicate al car audio, settore che sta vivendo una nuova stagione grazie ai sistemi di car navigation e car entertainment e ai progressi della tecnologia digitale applicata all’automobile. Questo entusiasmo si riflette anche sui raduni, divisi per categoria in base alle tipologie di impianti installati e che hanno coinvolto complessivamente oltre 600 auto: SPL – Special Pressure Level e Special Sound, gli appuntamenti dedicati rispettivamente alla potenza sonora e all’ascolto di qualità, e l’inedito Special High Volumes rivolto ad auto particolarmente studiate per “suonare” a porte aperte. Grande spettacolo sull’asfalto rovente della Yokohama Arena, l’area esterna di My Special Car Show che ha ospitato i test drive di Abarth e Peugeot, ha visto esibirsi piloti di drifting del calibro di Federico Sceriffo impegnati nel Drift Battle Italian Style e ha lasciato il pubblico a bocca aperta con lo show ‘Scuola di Polizia’ degli stuntman di Mirabilandia. Sul palco di My Special Car Show si sono succeduti numerosi momenti di intrattenimento e oltre 250 premiazioni dei club che hanno partecipato alla manifestazione. Domenica 1 aprile, in occasione delle selezioni ufficiali di Miss Italia 2012, è stata la volta dell’elezione di Miss My Special Car Show – fascia che è stata assegnata a Marika Donati e che consente di avere accesso alle finali regionali di Miss Italia. Hanno dato spettacolo anche i raduni organizzati dalle testate di settore Elaborare e ACS – Audiocarstereo. Elaborare ha organizzato il consueto appuntamento con il Body Style Challenge – a cui hanno partecipato circa 100 macchine – e ha consegnato 30 premi per le categorie soft tuning, hard tuning e unlimited oltre ad un premio speciale ad una Peugeot RCZ. La edizione 2012 di My Special Car Show verrà inoltre ricordata nella storia del car hifi per aver ospitato il debutto della ACS Parade, con oltre 50 auto passate in rassegna sulla passerella ed il record mondiale di minima distorsione TMD nella riproduzione della musica in auto. 200 le vetture ammesse all’undicesima edizione dell’Audioraduno di ACS.

Articoli Collegati

Back to top button