AUTOSTORICHE EPOCAEVENTI

Parte oggi la Mille Miglia!

Il grande momento è finalmente giunto e Brescia torna ad essere la Città della Mille Miglia! Per la trentunesima volta, va in scena la rievocazione storica della “corsa più bella del mondo”. L’appuntamento è per oggi 16 maggio con la punzonatura e la partenza alle ore 18.45.

Ottantasei anni dopo la prima edizione del 1927, dopo un febbrile lavoro di selezione – 1.575 le egistrazioni on-line prevenute al Comitato Organizzatore – sta per prendere il via la 31ª rievocazione storica della Mille Miglia. Saranno 415 le vetture selezionate, di elevatissimo valore qualitativo, storico e sportivo, che dal 16 al 19 maggio disputeranno la gara attraverso l’itinerario da Brescia a Ferrara, Roma e ritorno, lungo i 1600 km delle regioni italiane più affascinanti della Penisola. Una cavalcata mozzafiato tra borghi storici e riserve naturali, seguendo un percorso che presenta alcune varianti rispetto alle edizioni precedenti, ma sempre nel rispetto dei tracciati delle ventiquattro edizioni disputate dal 1927 al 1957. La prima auto della Mille Miglia sarà preceduta un’ora e mezzo prima dell’arrivo nelle varie località dalle 75 Ferrari del “Ferrari Tribute”, con il quale la casa di Maranello rende un simbolico omaggio alla storica corsa.

Mille MigliaUno spettacolo grande quello della Mille Miglia 2013, che vede la novità di 415 vetture al via. «Allo scopo di ampliare il valore storico di un parco vetture che nessun evento per auto d’epoca può vantare, abbiamo deciso di accettare, oltre alle 375 abitualmente al via, altri 40 esemplari, per un totale di 415 automobili, una cifra record», spiega Roberto Gaburri. Si tratta di modelli rispondenti alle caratteristiche della Mille Miglia ma che, per vari motivi, non hanno partecipato negli anni canonici. Queste vetture, in gara a tutti gli effetti come le altre, prenderanno il via in una “Lista Speciale”: l’unica differenza sarà costituita dalla mancata assegnazione del coefficiente di merito, in modo che la vittoria rimanga riservata ai modelli protagonisti della corsa dal 1927 al 1957.

All’insegna della sicurezza – La Mille Miglia è una straordinaria occasione per tutti, appassionati e non, piloti e pubblico
che la acclama per le strade delle città e dei borghi, di condividere e godere un evento unico, che non ha eguali. Con la sua capacità di coniugare tradizione, innovazione, creatività, eleganza, bellezze paesaggistiche e stile di vita del nostro Paese, la Mille Miglia è oggi uno dei simboli dell’eccellenza italiana nel mondo. In essa si fondono aspetti molteplici: il valore storico – dove si intersecano la storia dello sport automobilistico e quella della tecnica, che le vetture in gara hanno sempre rappresentato e sperimentato al massimo livello – la capacità di unire gli italiani attorno all’orgoglio della tradizione
italiana, la capacità di attrarre nel nostro Paese migliaia di turisti catturati dal fascino della “corsa più bella del mondo”.
In questo momento storico difficile, questa edizione della Mille Miglia ha voluto permeare l’ambizione di contribuire a rilanciare la capacità di competere e l’immagine del nostro Paese con un’attenzione particolare a temi come sicurezza, legalità, solidarietà. Una grande sinergia è stata attivata con le Forze dell’Ordine, che sono fortemente impegnate a garantire la sicurezza lungo il percorso. Quest’anno, per la prima volta nella storia della Mille Miglia, sarà al primo posto la sicurezza personale dei piloti. Un’auto Fiat Dino Ferrari, confiscata alla criminalità organizzata, sarà simbolicamente
esposta a Brescia e Roma a testimonianza della lotta dello Stato contro le mafie. A testimonianza di questo sodalizio tra la Mille Miglia 2013 e le Forze dell’Ordine anche l’aver voluto come ambasciatrice della “corsa più bella del mondo” Jessica Rossi, tiratrice italiana di tiro a volo, vincitrice della medaglia d’oro ai Giochi Olimpici di Londra 2012. L’atleta del Gruppo sportivo della Polizia di Stato sarà, infatti, testimonial della Mille Miglia 2013.

1000 Miglia fa al Museo Casa Enzo Ferrari – Modena, la capitale motoristica per eccellenza, ospita ancora una volta il passaggio di quella che viene definita come la “corsa più bella del mondo”. Da sempre considerata una delle capitali mondiali dei motori e delle gare motoristiche, Modena quest’anno vede accentuato quest’aspetto dalla nomina a Città Europea dello Sport. L’appuntamento con la 1000 Miglia è per sabato 18 maggio a partire dalle ore 18.15, quando la carovana attraverserà Modena e si fermerà al Museo Casa Enzo Ferrari per il controllo timbro. Il tutto nell’ambito di “Modena Terra di Motori”, una delle più importanti manifestazioni automobilistiche italiane “en plein air”. Un corteo di 410 regine dei circuiti del passato, precedute da diverse decine di Ferrari farà il suo ingresso a Modena, sabato 18 maggio, a partire dalle ore 18.15 circa. Questi in sintesi i numeri di uno degli appuntamenti più amati al mondo dagli appassionati delle quattroruote.
La tappa modenese prevede il passaggio delle auto d’epoca in città e al Museo Casa Enzo Ferrari, dove ci sarà il controllo del timbro. Le auto d’epoca – provenienti da Roma e dirette a Brescia – entreranno a Modena dalla Tangenziale Neruda, per girare poi a sinistra in via Giardini, a destra in viale Muratori, a sinistra in viale Trento Trieste, proseguire poi su via Ciro Menotti, la rotatoria Maserati, via Paolo Ferrari, girare a destra in via Stanguellini, a sinistra in via Maserati, entrare al Museo Casa Enzo Ferrari per il controllo del timbro, uscire in via Soli, girare a destra in via Paolo Ferrari, a sinistra in via Malagoli, proseguire sulla rotatoria N. Bruni e, infine, girare a destra sul cavalcavia Mazzoni e proseguire in via Canaletto. Come ogni anno il fascino della 1000 Miglia attrae grandi personalità del mondo dello spettacolo e dell’imprenditoria. In questa edizione ai nastri di partenza ci sarà fra gli altri – copilota di una Jaguar del 1953 – Daniel Day Lewis, unico nella storia ad aver vinto tre Oscar come miglior attore protagonista. Alla guida sempre di una Jaguar, ma questa volta del 1950, il supermodello britannico David Gandy, testimonial di punta di tantissime campagne di successo, tra cui quelle di Dolce & Gabbana. Famosissimi in Germania, il cantante Herbert Grönemeyer sarà copilota di una Bentley Speed Six del 1927, mentre l’attrice Hannah Herzsprung di una Jaguar del 1953. Altri importanti personaggi dello sport e del mondo industriale italiano, come il campione olimpico di fioretto Andrea Cassarà e l’imprenditore Matteo Marzotto (nipote del due volte vincitore della Mille Miglia Giannino Marzotto), prenderanno parte alla prossima edizione della “corsa più bella del mondo”; i loro, come alcuni nomi di altre celebrità, restano nascosti sotto le “X” che compaiono nell’ordine di partenza.

Mille MigliaLa tappa modenese della 1000 Miglia è organizzata nell’ambito di “Modena Terra di Motori” che quest’anno, per la sua quattordicesima edizione, ha un calendario di appuntamenti ancora più ricco. Il 25 e 26 maggio a ModenaFiere avrà luogo la prima edizione di “Motor Gallery”: la prima mostra/mercato di auto e moto d’epoca di alta qualità esclusivamente italiane. E ancora il week end dell’8 e 9 giugno non mancheranno le esposizioni nelle piazze, i raduni di auto e moto storiche e tante altre iniziative che da sempre ravvivano il centro di Modena in occasione della manifestazione. Sabato 8 giugno avrà luogo la Notte dei Motori e domenica 9 il Memorial Circuito Automobilistico di Modena, Trofeo Banca Popolare dell’Emilia Romagna: i viali del parco della città rivivranno i fasti degli anni d’oro dell’automobilismo con gare di regolarità su parte del percorso che un tempo ospitavano il circuito cittadino di Modena.

Logo Mille Miglia

Per saperne di più sulla Mille Miglia 2013 clicca qui

Peugeot alla Mille Miglia 2013 clicca qui

Mercedes-Benz alla Mille Miglia clicca qui

 

 

Tags

Articoli Collegati

Back to top button
Close