SUPERCARTEST

Nissan GT-R Skyline elaborata 700 CV

Diventerà mostruosa, per il momento questa Nissan GT-R R34 è soltanto terrificante… e la pista di Anagni le va già stretta!

La R34 è stata l’ultima GT-R Skyline, poi è rimasta solamente la sigla GT-R, di rottura col passato. Un’auto rimasta nel cuore degli appassionati non solo per il fascino della rarità, ma soprattutto perché è una “vera” supercar nipponica, efficacissima sotto ogni profilo e con un potenziale d’elaborazione incredibile, fino ed oltre 1.000 cavalli. Le Nissan Skyline non sono state importate nel Vecchio Continente, ne sono arrivate solo poche unità in Inghilterra (tutte con la guida a destra); ecco perché molti appassionati hanno iniziato ad amare questa fantastica vettura solo dopo averla guidata nei videogiochi anziché apprezzata dal vivo. Oggi mi ritengo fortunato… sono pronto a guidare un’auto fantastica che non è né stock, dato che ne sono rimaste poche, né un’elaborazione ultimata come vorrebbe il proprietario Leonardo, perché per centrare l’obiettivo dei 700 CV serve ancora un po’ di tempo e denaro; tuttavia sono strafelice di saggiare lo step provvisorio da 550 CV! L’idea di acquistare una Skyline è nata sotto la spinta, determinante direi, del figlio Michele che lo ha convinto a non elaborare l’Eclipse che possedeva, ma di puntare molto più in alto. Quasi per gioco hanno sondato insieme il mercato europeo e nipponico delle GT-R, e proprio quest’ultimo offriva le occasioni migliori. L’auto giusta sembrava quella da 68.000 miglia, in ottime condizioni presso un concessionario locale… ma c’è da fidarsi ad acquistare una vettura dall’altra parte del mondo? Direi di sì, considerando la cortesia e la disponibilità dei giapponesi, con i quali è stata intrapresa una lunga trattativa e un interminabile scambio di foto con vista di particolari immortalati da varie angolazioni.

Nissan Skyline GT-RAlla fine Leonardo si è deciso e ha fatto caricare la Nissan GT-R in un container, spedito per nave in Inghilterra, dove 20 giorni dopo un’agenzia avrebbe provveduto a immatricolarla con targa inglese. Leonardo e Michele sono partiti per Londra in aereo e tornati via nave nel nostro Paese col prezioso bottino sul quale apporre una nuova targa, stavolta italiana! La Skyline, eccetto pochi dettagli, era praticamente stock ma l’idea era di dotarla subito di un kit mono turbo Greddy da oltre 700 CV. In realtà tutti i componenti sono stati acquistati un po’ alla volta in America, Giappone e persino Australia; adesso manca solo (si fa per dire) lo stroker kit da 2,8 litri che permetterà di irrobustire la meccanica del motore e liberare la potenza voluta. Nel frattempo, il propulsore gira con una pressione conservativa di 1,4 bar per mantenerlo sotto la soglia dei 600 CV, considerata tollerabile dal mitico 6 cilindri Nissan privo di un manovellismo rinforzato…

Il resto dell’emozionante test sulla Nissan Skyline GT-R è su Elaborare 185.

Cover Elaborare 185

Tags

Articoli Collegati

Back to top button
Close