CRONACAEVENTI

Sfida tra Fuso Canter e smart fortwo

In occasione del suo cinquantesimo compleanno Fuso Canter, il truck più maneggevole del segmento, ha sfidato smart fortwo, l’auto più corta del mercato che colora le principali città del mondo, proprio sul terreno a lei più congeniale, le piccole strade tipiche dei contesti urbani. Fuso Canter e la piccola due posti si sono affrontati in una prova di agilità nei vicoli di Bracciano, vicino Roma, che ha dimostrato concretamente come l’autocarro compatto Fuso Canter non abbia nulla da invidiare alla smart, city car per eccellenza.
Le strade affrontate hanno presentato numerose difficoltà, nonostante questo il Canter non è mai rimasto indietro. Grazie alla larghezza record di soli 1.70 metri, il compatto autocarro, infatti, ha seguito senza indugi la piccola smart anche nei passaggi più impegnativi. “Sfidare la piccola smart è stato emozionante ed avvincente”, ha dichiarato Luigi Romano Serafini, Brand Manager Canter in Mercedes-Benz Italia. “La versione di Fuso Canter da 3,5 tonnellate con cabina standard vanta, con i suoi 1.70 metri di larghezza anteriore e posteriore, le dimensioni più compatte della categoria. Inoltre, anche il diametro di volta di soli 9 metri è un valore paragonabile a quello della piccola smart e garantisce la massima agilità in spazi veramente contenuti, dove gli altri autocarri sono costretti a fare marcia indietro”.

smart fortwo ice shineFuso Canter Un altro fondamentale aspetto di Fuso Canter nell’utilizzo nei centri urbani è la possibilità di equipaggiare il veicolo con il cambio automatizzato a doppia frizione Duonic, che rappresenta una vera anteprima nel segmento dei piccoli autocarri. Il cambio automatizzato Duonic porta vantaggi concreti ad imprese e conducenti. La doppia frizione è soggetta a scarsa usura, riducendo così i tempi ed i costi della manutenzione per l’azienda, mentre l’autista lavora con minor fatica e maggiore sicurezza. Il Duonic si caratterizza per numerose funzionalità come, ad esempio, la possibilità di cambiare manualmente i rapporti, grazie alla modalità sequenziale. In automatico, invece, la modalità EcoMode attua cambi di marcia anticipati per ridurre ulteriormente i consumi di carburante. Inoltre, la funzione di marcia lenta è ideale per effettuare manovre che richiedono cautela o per operare nella massima sicurezza nel congestionato traffico cittadino.

Articoli Collegati

Back to top button