!GT Motorsport TuningRACING CORSE SPORT AUTOwtcc

Honda Civic brilla nel WTCC

La Honda Civic WTCC di Norbert Michelisz ha vinto in Gara 1 la tappa che si è svolta a Suzuka in Giappone, grazie ad una prestazione di velocità e controllo. Il numero 5 della Honda Civic appartenente al team Zengo Motorsport ha fatto una superba partenza che lo ha condotto alla prima curva senza mai essere preceduto per 26 giri. In Gara 2 Tiago Monteiro ha ottenuto la terza posizione proprio davanti a Gabriele Tarquini, alla guida nella seconda vettura Castrol Honda.
Michelisz è stato in pole position per la partenza in Gara 1 ed ha gestito la gara dalla prima curva. Il giovane ungherese ha dimostrato la sua maturità durante la corsa guadagnando frazioni di secondi in ogni giro ed aumentando il divario con gli avversari per tutti i 26 giri di gara.

Podio in gara 2 a SuzukaAl termine dei 26 frenetici giri Michelisz era come sempre freddo e compassato: “E’ stata una gara da sogno per me. Ho avuto, da ieri, nuove gomme anteriori che mi hanno permesso di ottenere la massima aderenza. Fin dall’inizio sono stato in grado di entrare nella prima curva davanti e sapevo che era proprio davanti a me. Sono stato in grado di guidare senza spingere o correre rischi, senza problemi. Vorrei davvero ringraziare tutti per l’aiuto in questa mia vittoria, grazie a Honda, al mio team e JAS Motorsport Zengo “.
Tiago Monteiro ha fatto un’ottima partenza dalla terza fila della griglia per giungere terzo alla prima curva, ma è andato largo alla seconda curva ed ha perso posizioni per poi correre 8° per gran parte della gara. Nel tentativo di superare Oriola al 18° giro la Castrol Civic ha urtato contro la barriera di pneumatici e i danni anteriori riportati hanno pregiudicato la sua sfida. Gabriele Tarquini ha anche fatto un buona partenza balzando al 5° posto e lottando duramente per mantenerlo, ma una rottura del pneumatico al 18° giro lo ha mandato ai box facendogli perdere il risultato. Takuya Izawa ha fatto una gara attenta ottenendo con la sua Honda Civic la 12a posizione.La griglia invertita in Gara 2 ha rappresentato un’opportunità per Tarquini e Monteiro nella sfida per il primato, l’italiano in fila 2 e Tiago in fila 3 di nuovo. Michelisz era inserito tra Muller e Chilton all’inizio ed ha subito una foratura ed un danno alla sospensione che lo hanno costretto al ritiro. Le due Castrol Civic hanno gareggiato insieme al 3 ° e 4 ° posto con Monteiro che si è portato in terza posizione al 12° giro, ottenendo un podio di ricompensa per la sua velocità ed il suo attacco durante il weekend di Suzuka.
Tiago Monteiro è stato soddisfatto del suo podio in Gara 2, ma aveva sperato di più. “Ho davvero pensato che avrei avuto una buona possibilità in Gara 1 ed avevo aspettato l’occasione del passaggio. Ero nella posizione giusta, ma il divario era troppo stretto e mi hanno colpito le gomme. Ho inseguito duramente in Gara 2 ed il terzo gradino del podio è un buon risultato “.
Tarquini ha visto positivo per le sue due gare: “Ho fatto una buona partenza in Gara 1 combattendo per ottenere posizioni, poi mi sono adattato ed ero fiducioso del 5° posto, ma successivamente la foratura mi ha messo ai box. Per la Gara 2 ho deciso di tenere un ritmo più lento e non eravamo certi su che cosa avesse causato la foratura. Ho lasciato Tiago in terza ed ho chiuso quarto”. Tarquini è secondo nel Campionato Mondiale Piloti.
Per Takuya Izawa questa era la sua prima esperienza nel campionato WTCC. “Vorrei ringraziare Honda ed i suoi ingegneri per avermi dato la possibilità di partecipare al Campionato del Mondo per la prima volta. Credevo di avere una buona occasione ma così non è stato, quindi sono un po’ deluso. Tuttavia questa meravigliosa opportunità mi ha dato ulteriore fiducia per la mia carriera. E’ stato molto utile lavorare con un team internazionale. WTCC è come farsi un livido in uno sport da combattimento, ma io ho potuto capire e apprezzare la battaglia”.
Daisuke Horiuchi, capo progetto di Honda Ricerca e Sviluppo è stato molto soddisfatto dei risultati. “Fare la pole position e condurre dall’inizio alla fine è la migliore dimostrazione che abbiamo raggiunto grandi traguardi nello sviluppo di questo motore. Sono felice per tutte le persone di Honda Ricerca e Sviluppo che hanno lavorato così duramente su questo progetto”.
“Questo è un grande weekend per Honda, spiega Alessandro Mariani, Direttore generale JAS Motorsport. “E’ una nuova dimostrazione del livello raggiunto dalla Civic in un solo anno, il progetto è ormai molto competitivo e le auto hanno dimostrato di essere molto forti a Suzuka. Nonostante gli incidenti di gara abbiamo visto Tiago e Gabriele combattere e, naturalmente, assistere alla vittoria di Norbi è stato semplicemente fantastico. Lui e Zengo Motorsport hanno fatto un ottimo lavoro”.

Articoli Collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Guarda anche
Close
Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di ELABORARE ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Elaborare