GT Motorsport TuningRACING CORSE SPORT AUTO

Rieti-Terminillo 50^ Coppa Carotti risultati

COPPA CAROTTI – Alla Rieti Terminillo Faggioli, su Norma M20 FC, vince ed è Campione Italiano. Suo il record della 50^ Coppa Carotti. Bottura su Lola è Campione di gruppo E2/M e Ragazzi su Ferrari 458 di GT. Gruppo A a D’Amico su Renault ma Campione matematico è Bicciato.

RIETISimone Faggioli su Norma M20 FC ha vinto la 52^ Rieti Terminillo 50^ Coppa Bruno Carotti siglando il nuovo record sui 15 Km del leggendario tracciato laziale in 5’21”39. Con il quinto successo alla corsa organizzata dall’Automobile Club reatino l’alfiere della scuderia Best Lap e pilota ufficiale della biposto di gruppo E2/B francese, ha fatto suo il decimo titolo di Campione Italiano, che il fiorentino aggiunge al settimo Europeo appena conquistato.
Il podio dell’undicesimo round del C.I.V.M. con validità per la FIA International Hill Climb Cup e Trofeo Italiano Velocità Montagna è stato completato dalla giovane conferma calabrese della Jonia Corse Domenico Scola su Osella PA 2000 Honda e dal sardo della scuderia CST Sport Omar Magliona su Osella PA 21/S EVO, vincitore del gruppo CN, dove ha duellato con il calabrese della “Vesuvio” Rosario Iaqunta su auto gemella, quinto alla fine. Ma la classifica è sub judice, pertanto congelata fino al termine delle verifiche, per un reclamo sporto da Iaquinta nei confronti di Magliona. Colpo di scena con speranze tricolori vanificate per Christian Merli, fermo sul percorso con l’Osella PA 2000 ammutolita per un guasto elettrico. Dodicesimo ed ultimo round del Campionato Italiano Velocità Montagna dal 19 al 21 settembre sulle Alpi bellunesi alla 32^ Pedavena – Croce D’Aune.

Scola-Rieti-Terminillo-C-I-V-M

Adolfo Bottura è Campione Italiano di gruppo E2/M, il trentino ha conquistato gli ultimi e decisivi punti con la Lola Zytek curata da Fattorini Motorsport.
Sul Terminillo Roberto Ragazzi su Ferrari 458 ha conquistato il titolo Tricolore di gruppo GT, grazie ai punti del secondo posto ottenuto dal padovano di Superchallenge, dopo un bel duello ed un distacco di soli 4 centesimi di secondo dal siciliano e vincitore Ignazio Cannavò, decisamente aggressivo con la Lamborghini Gallardo della Eurotech Engineering. La Coppa Carotti ha anche assegnato matematicamente il titolo di gruppo A all’altoatesino Rudi Bicciato su Mitsubishi, non è bastata la vittoria in gruppo al catanese della Scuderia Etna sulla Renault New Clio di classe 2000 per mantenere aperti i giochi.
“E’ arrivato anche il titolo italiano. Il decimo – ha detto Faggiolinon ci avremmo mai creduto ad inizio stagione, quando abbiamo iniziato l’europeo con una vettura completamente nuova e contro avversari accreditati ed esperti. Un successo frutto di un perfetto ed entusiasta lavoro di squadra arrivato sul Terminillo, gara particolare, difficile e selettiva”. “Sono molto felice del secondo posto sul Terminillo – ha dichiarato Scolaabbiamo lavorato sul set up delle vettura ed ho ottenuto quanto ho chiesto alla mia Osella, anche se prediligo le gare meno scorrevoli”. “Ho ottenuto un ottimo riscontro cronometrico, arrivato dopo il lavoro di messa a punto e di scelta di pneumatici seguito alle prove – sono state le parole di Magliona dedico questo successo all’indimenticato amico e grande pilota Jeorge Plasa”.

Simone-Faggioli-C-I-V-M

Sotto al podio ha concluso la gara il vincitore del gruppo E2/M Tiziano Riva con la Reynard F.3000, lo svizzero che dopo il guasto al cambio avuto in prova ha guadagnato punti preziosi per la coppa FIA. Sesto posto, provvisoriamente dietro Iaquinta, per l’eugubino Andrea Picchi, in netta rimonta in gara dopo i problemi d’assetto che hanno causato un testacoda in prova. Settima piazza per Achille Lombardi su Radical SR 4, il vincitore della coppa 1600 del gruppo E2/B che avrebbe preferito un assetto più preciso, nella stessa categoria in classe 1000 pieno di punti e coppa di classe per la trapanese della Catania Corse Alessia Sinatra su Radical SR4, brava a migliorarsi tra prove e gara alla sua prima Rieti – Terminillo. Ottavo nell’assoluta e sul podio di gruppo E2/M il sempre frizzante trentino della Vimotorsport Gino Pedrotti, vincitore della Coppa di classe 2000. Con uno straordinario nono tempo assoluto, il romano Marco Iacoangeli su BMW 320 si è imposto in gruppo E1 e si è rivelato vero ago della bilancia della combattuta categoria. Top ten completata dal sempre più convincente e giovanissimo sardo Giuseppe Vacca su Tatuus F. Master, autore del secondo tempo di classe E2/M 2000 al suo esordio sul Terminillo.
Giochi ancora aperti in gruppo E1, dove alle spalle di Iacoangeli si è classificato il partenopeo Piero Nappi su Ferari 550, che ha solo lamentato una scelta di gomme non ottimale, ma si è ripreso la vetta della classifica, complice anche il ritiro del bolognese Fulvio Giuliani per lo spegnimento della sua Lancia Delta EVO immediatamente dopo lo start. Terza piazza per il potentino Carmine Tancredi subito incisivo con la Ford Escort RS all’esordio a Rieti. Sotto al podio il vincitore della classe 2000 Ferdinando Cimarelli, il pesarese della Scuderia Catria con l’Alfa 156 sempre più a punto, con cui ha duellato con l’orvietano Daniele Pelrorosso su Renault Clio Proto. Affermazione decisiva in classe 1600 per il calabrese Domenico Chirico che ha coronato con un altro brillante successo una esaltante stagione con la Peugeot 106 1.6 16V. Altra coppa assegnata quella di classe 1400 che il ratino Bruno Grifoni ha definitivamente conquistato con una bella gara davanti al suo pubblico e perfettamente assecondato dalla Peugeot 106.
Avvincente oltre ogni pronostico il gruppo A con successo conquistato caparbiamente dal siciliano Salvatore D’Amico che in prova aveva avuto delle fastidiose noie ai freni e che in gara si è battuto con tenacia per sopravanzare Claudio Giobbi, il driver di casa dominatore delle prove con la BMW 320. Terzo sul podio di gruppo l’abruzzese Serafino Ghizzoni su Renault New Clio, soddisfatto ma consapevole di poter fare di meglio, se non si fossero messi di mezzo dei problemi d’assetto in prova.

CIVM-Rieti-Terminillo-carosella

Cosimo Rea ha vinto il gruppo N, il giovane salernitano della Tramonti Corse ha portato ancora una volta al sua Citroen Saxo davanti a tutti, rinsaldando la seconda piazza tricolore e portando a casa la Coppa di classe 1600. Secondo su un podio tutto occupato dalle Citroen Saxo, il caparbio Angelo Martorelli, seguito da un altro salernitano Angelo Marino, privato di ambizioni maggiori da un problema elettronico avvertito al via.
Si deciderà solo a Pedavena il gruppo Racing Start RSTB, che vede nuovamente in parità i due maggiori protagonisti Pezzolla e Montanaro sulle MINI Cooper S, che in gara sono stati divisi da soli 68 centesimi di secondo a favore del primo. A Rieti ha vinto Ivan Pezzolla, il giovane portacolori Scuderia Vesuvio è stato autore di una bella rimonta tra prove e gara, dopo la riparazione di un guasto al propulsore ed una scelta di gomme azzeccata. Secondo Oronzo Montanaro, separato d’un soffio dalla vetta, dopo che in prova aveva individuato delle ottime regolazioni per la sua MINI. Podio delle vetture turbo completato dal sempre incisivo poliziotto salernitano Giovanni Loffredo sulla ritrovata Opel Corsa OPC, dopo la rottura del motore a Gubbio. Ancora una passerella Trionfale in casa tra le auto con motore aspirato, per il Campione Italiano della RS Antonio Scappa che sulla Renault New Clio ha vinto davanti al suo pubblico per la decima volta su dieci competizioni alle quali ha preso parte. Secondo posto per il pescarese Roberto Chiavaroli anche lui su Renault New Clio, seguito dal vincitore della classe RS3 Angelo Loconte su Peugeot 106.

CIVM-Rieti-Terminillo-Mini-montanaro

Classifica assoluta (provvisoria): 1. Faggioli (Norma M20 Fc Zytek) in 5’21”39; 2. Scola (Osella PA2000 Honda) a 19”31; 3. Magliona (Osella PA21 Evo Honda) a 32”19; 4. Riva (Reynard D92 Cosworth) a 32”87; 5. Iaquinta (Osella PA21 Evo Honda) a 41”06; 6. Picchi (Lola Dome F3 Honda) a 46”62; 7. Lombardi (Radical SR4 Suzuki) a 1’02”47; 8. Pedrotti (Tatuus F.Renault) a 1’05”02; 9. Iacoangeli (Bmw 320) a 1’06”04; 10. Vacca (Tatuus F.Master) a 1’07”74.
Calendario: 25-27/04, 56^ Monte Erice (TP); 02-04/05, 60^ Coppa Nissena (CL); 16-18/05 45^ Verzegnis – Sella Chianzutan (UD); 30/05-01/06, 24° Trofeo Lodovico Scarfiotti Sarnano – Sassotetto (MC); 13-15/06, 42^ Pieve Santo Stefano – Passo dello Spino (AR); 27-29/06, 53^ Coppa Paolino Teodori (AP); 04-06/07, 64^ Trento – Bondone (TN); 18-20/07, 57^ Coppa Selva di Fasano (BR); 01-03/08, 16^ Cronoscalata del Reventino (CZ); 22-24/08, 49° Trofeo Luigi Fagioli Gubbio – Madonna della Cima (PG); 12-14/09, 52^ Rieti – Terminillo 50^ Coppa Bruno Carotti (RI); 19-21/09, 32^ Pedavena – Croce D’Aune (BL).

CIVM-Rieti-Terminillo-magliona-partenza

Articoli Collegati

Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di ELABORARE ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Elaborare