AUTOSTORICHE EPOCASaloni fiere auto tuning

Auto d’Epoca a Padova 2014

Un vero trionfo per la prima giornata del salone Auto e Moto d’Epoca, in corso alla Fiera di Padova fino a 26 Ottobre. I visitatori hanno segnato già un più trenta per cento rispetto all’esordio del 2013, quando il Salone padovano registrò il record di 74mila visitatori complessivi. Moltissimi gli ingressi di persone provenienti dall’estero, sia acquirenti che visitatori e tante le auto già vendute. Quasi introvabile, ormai, un esemplare di 911 Porsche. “Ad Auto e Moto d’Epoca chiunque può trovare la sua auto ideale – sottolinea l’organizzatore Mario Carlo Baccaglini – Si parte da mille euro per arrivare al milione. L’auto d’epoca è per tutti. E ci sono così tanti modelli da soddisfare la personalità di ognuno”. Tanti i giovani e le famiglie in visita alle più di 4mila auto esposte, tra gioielli come la Horch 1937 Manuela e la Alfa Zagato/Aprile 1750 GS del 1931. La prima viene dalla SK Collection ed è in Italia per la prima volta. La seconda è un gioiello della Collezione Lopresto, vincitrice della Coppa d’Oro a Villa d’Este 2014 e seconda della sua categoria a Pebble Beach. “Abbiamo alcuni tra i più importanti collezionisti al mondo – sottolinea Baccaglini – e centinaia tra club, espositori e associazioni che portano, ognuno, il meglio delle loro auto. Tutti assieme fanno di Auto e Moto d’Epoca il più bello e il più importante appuntamento in Europa dedicato al Classic. Nel mondo intero, non esiste una fiera capace di chiamare a raccolta tante auto e tanti capolavori. Padova è un punto di riferimento nel calendario internazionale. E siamo unici perché uniamo le auto che hanno fatto la storia dell’automobile agli ultimi modelli della grandi Case automobilistiche”. Ben tredici marchi prestigiosi sono presenti quest’anno, ognuno con una combinazione di Classic e auto all’avanguardia che testimoniano il legame indissolubile tra passato, presente e futuro dell’auto. Nei padiglioni si possono ammirare gioielli e novità: dalla nuova e ipertecnologica BMW i8 e Peugeot 208 Turbo 16, dalla PV544 Volvo del 1965 utilizzata da Ivan Capelli fino all’Audi R18 TDI Ultra. Sei gli anniversari celebrati: i 100 anni di Maserati, i 60 di Giulietta con i prototipi esposti allo stand ACI, i 40 di Golf  con sette generazioni esposte da Volkswagen – i 20 del Rav4 Toyota che ha aperto l’era dei SUV, i 30 della Lancia Thema e i 40 della Porsche 911 Turbo con un raduno ed un talk show dedicatole in giornata sempre nello stand ACI.

Locandina-auto-moto-epoca-padova-2014

Non si poteva sperare in un inizio migliore – ha commentato soddisfatto Mario Carlo Baccaglini – tantissimi gli appassionati e cultori dell’auto. I rappresentanti delle Case sono entusiasti. Ad Auto e Moto d’Epoca non vengono solo gli addetti ai lavori e giornalisti, ma tantissime persone ‘reali’. Ci siamo rivolti a coloro che amano l’automobile e hanno risposto. E’ questa la prova che i Motor Show devono partire dalle emozioni. Le auto sono uniche proprio per i sentimenti che suscitano: racchiudono un intero universo di storia, passione e cultura. Questo mondo si incontra ogni anno alla Fiera di Padova per condividere tutta la sua bellezza”. In occasione della kermesse padovana ci sono anche gli appuntamenti con l’ASI (Automotoclub Storico Italiano) e la presentazione del libro “Autoritratto” per festeggiare i 40 anni di Mercedes-Benz Italia. Sono inoltre esposte tre Maserati classiche di notevole valore storico per celebrare i 100 anni Maserati ovvero una rarissima A6GCS/53 Berlinetta del 1954, una Mistral Spyder del 1964 e una Bora del 1971.

 

Info: www.autoemotodepoca.com

 

[mappress mapid=”110″]
Tags

Giovanni Mancini

Ingegnere, pilota, giornalista appassionato da sempre di auto e motori. Segue la direzione di questo portale newsauto.it ed è direttore responsabile dei magazine Elaborare, Elaborare 4x4 ed Elaborare Classic da oltre 20 anni il riferimento degli appassionati. Nell'anno 2004 ha conseguito il titolo di Campione Italiano nel Campionato Velocità Turismo. Pilota attualmente attivo su gare in pista del Campionato Italiano Turismo e nei monomarca Seat e Renault. Tra le tante auto speciali provate ce n'è una in particolare (esclusiva italiana): la Mazda 787B vincitrice della 24H di Le Mans nel 1991.

Articoli Collegati

Back to top button
Close