ACCESSORI RICAMBI

Zapco DC-750.2

Nello Zapco DC-750.2 convivono senza conflitto due anime: una analogica, l’altra digitale. La prima è preposta al lavoro di fatica, l’amplificazione di potenza. La seconda al lavoro di concetto: preparare il segnale, equalizzarlo e correggerne le distorsioni di fase

Zapco DC-750.2

Zapco DC-750.2

 

Lo Zapco Reference Digital Series DC-750.2 è un amplificatore a tecnologia ibrida: lo stadio finale o di potenza è analogico, un classe AB caratterizzato da un rendimento di conversione elevatissimo (68%). Ma la sezione di ingresso e condizionamento del segnale è interamente digitale, realizzata attorno a un DSP Motorola di ultima generazione (DSPA 56371AF180). Questo processore consente di controllare, memorizzare e richiamare una quantità di parametri e funzioni: guadagno d’ingresso, livello di uscita, modalità d’ingresso (L, R, summed mono), crossover (passa-alto, passa-basso, passa-banda), pendenza dei filtri, equalizzazione Q-Bass, time delay. Tali funzioni e parametri possono essere gestiti attraverso un PC portatile o l’unità da plancia DRC-SL. Gli impulsi di controllo vengono diffusi a eventuali amplificatori slave tramite i connettori data out/data in collocati sui pannelli di servizio. Ferma restando la praticità dell’unità DRC-SL, soprattutto nell’uso su strada, è il personal computer con software di gestione Digital Programming Network 1.20 (DPN) a consentire gli interventi più accurati e approfonditi. Il software è di una semplicità disarmante: sul display del PC compaiono schermate che riproducono fedelmente i pannelli di comando dei processori da sala di incisione. L’operatore deve solo puntare il mouse sui cursori e sui pulsanti raffigurati per modificare i parametri e i diversi controlli. L’effetto degli interventi è visualizzato su display e finestrelle. Tra le funzioni più sofisticate c’è il time delay, che permette di correggere gli sfasamenti dovuti alle asimmetriche posizioni degli altoparlanti rispetto alla postazione d’ascolto. Per quanto riguarda lo stadio di uscita sono da segnalare la notevole potenza (2×175 Watt RMS su 4 Ohm) e l’elevato fattore di smorzamento (211 a 1 kHz), che si traduce in un ottimo controllo della gamma bassa. Lo Zapco DC-750.2 può essere collegato anche a sorgenti OEM prive di uscita linea ed è dotato dell’innovativo sistema di raffreddamento Ducted Flow Cooling.(Ref_DC750.2)
L’amplificatore Zapco Reference Digital Series DC-750.2: lo stadio di potenza è analogico, ma la sezione di ingresso e condizionamento del segnale è interamente digitale, basata su un DSP Motorola di ultima generazione. Funzioni e parametri possono essere controllati mediante PC o attraverso l’unità da plancia DRC-SL.
(Ref_DRC-SL)

Zapco DRC-SL

Zapco DRC-SL

L’unità da plancia DRC-SL: accanto ai pulsanti Memory si riconosce la porta USB per il collegamento con l’amplificatore. La DRC-SL è progettata per l’uso su strada: se si desiderano interventi più approfonditi sui parametri e sulle funzioni del DC-750.2, è necessario usare un PC con software di gestione Digital Programming Network 1.20.  

 

Zapco
Per informazioni: SkyWay Network S.p.A – Tel. 06/921451 – www.skyway.it 

REFERENCE DIGITAL SERIES DC-750.2
Potenza: 2×175 Watt RMS/4 Ohm, 2×360 Watt/2 Ohm, 1×780 Watt/4 Ohm
Risposta in frequenza: 20 Hz – 20 kHz (+0/-0,5 dB)
Sensibilità (ingressi bilanciati): 560 mV – 10 Volt
Fattore di smorzamento: >1000 su 4 Ohm
Dimensioni: 619x180x59,6 mm
Prezzo: 799,00 Euro (DC-750.2); 299,00 Euro (unità DRC-SL)

Giovanni Mancini

Ingegnere, pilota, giornalista appassionato da sempre di auto e motori. Segue la direzione di questo portale newsauto.it ed è direttore responsabile dei magazine Elaborare, Elaborare 4x4 ed Elaborare Classic da oltre 20 anni il riferimento degli appassionati. Nell'anno 2004 ha conseguito il titolo di Campione Italiano nel Campionato Velocità Turismo. Pilota attualmente attivo su gare in pista del Campionato Italiano Turismo e nei monomarca Seat e Renault. Tra le tante auto speciali provate ce n'è una in particolare (esclusiva italiana): la Mazda 787B vincitrice della 24H di Le Mans nel 1991.

Articoli Collegati

Guarda anche

Close