ACCESSORI RICAMBI

Phonocar 2/912

L’auto è troppo piccola per il subwoofer? Provate il Phonocar 2/912, un sub in cassa accordata di dimensioni così contenute (7,5 centimetri in altezza) da trovare agevolmente posto sotto il sedile. Non serve neanche l’amplificatore, perché il 2/912 è un subwoofer attivo! È una questione di fisica del suono: per produrre bassi profondi sono necessari altoparlanti di grandi dimensioni. Ciò si accorda poco con gli spazi disponibili all’interno delle autovetture, in genere piuttosto limitati. Per risolvere il problema, l’industria ha escogitato numerosi escamotage come woofer in speciali casse accordate, array di trasduttori, ecc. Phonocar propone il 2/912, un subwoofer in box dalle

 Phonocar 2/912

Phonocar 2/912

dimensioni talmente contenute (solo 7,5 centimetri in altezza) da essere agevolmente collocato sotto il sedile. Il 2/912 appartiene alla categoria dei subwoofer attivi, cioè è dotato di un amplificatore entrobordo (da 60 Watt RMS) che pilota il trasduttore. Quest’ultimo è un 200 mm con cono in alluminio: la camera d’accordo e le caratteristiche del woofer consentono al pur compatto 2/912 di raggiungere frequenze solitamente appannaggio dei grandi sub (dai 300 mm in su), con un limite inferiore di 38 Hz. Il 2/912 è dotato di ingressi ad alto e basso livello e di crossover con frequenza regolabile. Non manca il deviatore di fase (0°/180°), utile per accordare acusticamente il diffusore.

Phonocar
Per informazioni: Phonocar S.p.A. – Tel. 0522/941621 – www.phonocar.it

SUBWOOFER 2/912
Potenza: 60 Watt RMS, 160 Watt di picco
Diametro woofer: 200 mm
Risposta in frequenza: 38 – 150 Hz
Sensibilità d’ingresso: 250 mV – 3,6 Volt (high); 12 V (low)
Dimensioni: 220 x 75 x 345 mm
Prezzo: 238,80 Euro

 

Giovanni Mancini

Ingegnere, pilota, giornalista appassionato da sempre di auto e motori. Segue la direzione di questo portale newsauto.it ed è direttore responsabile dei magazine Elaborare, Elaborare 4x4 ed Elaborare Classic da oltre 20 anni il riferimento degli appassionati. Nell'anno 2004 ha conseguito il titolo di Campione Italiano nel Campionato Velocità Turismo. Pilota attualmente attivo su gare in pista del Campionato Italiano Turismo e nei monomarca Seat e Renault. Tra le tante auto speciali provate ce n'è una in particolare (esclusiva italiana): la Mazda 787B vincitrice della 24H di Le Mans nel 1991.

Articoli Collegati

Back to top button
Close