Auto SportiveGT Motorsport Tuning

Provata in anteprima la nuova Peugeot 208

Peugeot ha scelto le strade del Portogallo per presentare la sua nuova creatura. La “Leonessa” si è svelata in tutto il suo splendore forte di una linea personale e innovativa che vede una versione 3 porte più muscolosa e dinamica affiancata ad una 5 porte più lineare ed elegante. Più piccola e leggera del modello che sostituisce (in media -7 cm e -110 Kg), ha maggiore spazio a bordo, specie per i passeggeri posteriori (+ 5 cm in lunghezza). Numerose le motorizzazioni che già al debutto coprono un ampio ventaglio di proposte: dai 68 CV del 1.4 e-HDi FAP, ai 120 CV del 1.6 benzina 16V, passando per l’inedito 115 CV e-HDi FAP, quest’ultimo dotato dell’efficace cambio a 6 marce. Oltre a questi modelli abbiamo potuto assaggiare una preserie delle nuove motorizzazioni a tre cilindri, in versione da 1,2 litri di cilindrata (più avanti arriverà anche il 1.0). Innovativa anche dentro con l’abitacolo caratterizzato dalla strumentazione leggibile sopra lo sterzo (e non attraverso) che affatica di meno la vista, e un volante di ridotte dimensioni. La dinamica di guida è fantastica, specie nelle versioni più potenti e caratterizzate da un assetto lievemente più rigido. Più confortevoli le vetture meno prestazionali, equipaggiabili anche con il cambio robotizzato a 5 marce. Prezzi a partire da 12.400 Euro per la 1.2 Access benzina da 82 CV al momento del lancio (in Italia a metà aprile) che scenderanno a 11.650 Euro con l’arrivo della piccola da 1 litro di cilindrata.

Nelle foto i diversi allestimenti.

Peugeot 208
Dall’alto la 1.4 e-HDi Active con cambio robotizzato che, anche grazie ad alcuni accorgimenti aerodinamici, contiene le emissioni di CO2 a 87 g/Km.

 

Peugeot 208
L’allestimento Allure è il più elegante e rifinito, equipaggiata con tetto panoramico in vetro.

 

 

Peugeot 208
Poco prima di andar via è “apparsa” anche questa personalizzazione Sport. Basata sempre sull’allestimento top di gamma è caratterizzata da inserti rossi e adesivi a scacchi.

Giovanni Mancini

Ingegnere, pilota, giornalista appassionato da sempre di auto e motori. Segue la direzione di questo portale newsauto.it ed è direttore responsabile dei magazine Elaborare, Elaborare 4x4 ed Elaborare Classic da oltre 20 anni il riferimento degli appassionati. Nell'anno 2004 ha conseguito il titolo di Campione Italiano nel Campionato Velocità Turismo. Pilota attualmente attivo su gare in pista del Campionato Italiano Turismo e nei monomarca Seat e Renault. Tra le tante auto speciali provate ce n'è una in particolare (esclusiva italiana): la Mazda 787B vincitrice della 24H di Le Mans nel 1991.

Articoli Collegati

Guarda anche
Close
Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di ELABORARE ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Elaborare