!GT Motorsport TuningEVENTI

Motor Show di Bologna 2012 i programmi

Arriva quest’anno la 37.a edizione del Motor Show di Bologna, in programma dal 5 al 9 dicembre 2012 in forma ridotta rispetto al tradizionale doppio WK.

Le Case auto presenti – Si conferma l’appuntamento con le Case automobilistiche che, come di consueto, presenteranno al pubblico italiano diverse anteprime di prodotto nell’ambito della manifestazione bolognese. Le Case auto presenti al Motor Show 2012, con un’area espositiva o con un’area esterna dedicata ai test drive, sono: Abarth, Dacia, Fiat, Mercedes-Benz, Nissan, Opel, Renault, Seat, Skoda, smart e Volkswagen.

OPEL, qui le novità del Motor Show
MERCEDES, qui le novità del Motor Show 
RENAULT, qui le novità del Motor Show 

Doppia la presenza per Dacia e Renault, impegnate sia all’interno dei padiglioni che nelle aree test drive. Abarth sarà presente con uno spazio espositivo al padiglione 25, dove porterà alcuni dei veicoli della sua gamma in un contesto racing fedele alla tradizione della Casa dello scorpione. Lo spazio espositivo di Dacia sarà al padiglione 26 e proporrà le novità di prodotto della gamma: le berline cinque posti Nuova Sandero e Nuova Sandero Stepway, la monovolume Lodgy omologata per sette persone, il multispazio Dokker e il Suv 4×4 Duster.
Doppio spazio per Mercedes-Benz, presente sia al padiglione 29 sia con la divisione van al padiglione 26. Due le anteprime italiane che saranno esposte al padiglione 29: la nuova B 200 Natural Gas Drive e il Concept Classe B Electric Drive, che anticipa la versione 100% elettrica attesa per il 2014. Sull’area espositiva di Mercedes-Benz grande spazio anche per nuova Classe A e il concept Style Coupè che anticipa le linee della CLA. Al padiglione 26 i protagonisti saranno Citan e Viano: Mercedes-Benz Citan Kombi, il nuovo cityvan della Casa della Stella, sarà presente sia in versione Friendly, semplice e funzionale, che Trend, dall’allestimento più ricco.
Sarà completamente dedicato all’importante ritorno al Motor Show del marchio Opel il Quadriportico: per l’occasione saranno presentate al pubblico italiano le anteprime dell’inedita citycar Opel Adam e del nuovo Suv compatto Opel Mokka. Saranno queste novità per il mercato italiano le protagoniste dell’ampio spazio della casa tedesca.
Renault sarà presente al padiglione 26 e dividerà la sua area espositiva in due poli: il polo Nuova Clio, dove spiccherà il podio riservato all’anteprima italiana di Nuova Renault Clio Break, e il polo elettrico, dove sarà presentata in anteprima nazionale la versione definitiva di Zoe, il modello di berlina compatta che completa la gamma zero emissioni, oltre all’urban crosser 100% elettrico Twizy.
Confermata anche la presenza di smart, al padiglione 29 accanto a Mercedes-Benz: première italiana per il concept smart forstars, Sports Utility Coupé due posti a trazione elettrica. forstars sarà affiancata da un’altra anteprima italiana, il ciclomotore elettrico smart Brabus ebike. Riflettori puntati anche sulla nuova smart electric drive, affiancata dalla versione sportiva Brabus, tailor made che proporrà anche la nuova special edition JustXclusive.
Il Motor Show 2012 sarà occasione di importanti anteprime anche per Volkswagen, che al padiglione 29 mostrerà in anteprima europea Maggiolino cabriolet e in anteprima nazionale Golf 7 GTI Concept, Golf 7 BlueMotion Concept e Maggiolino Fender Edition. Sull’area Volkswagen grande spazio anche per altre due novità come la nuova Golf ed eco up!, la versione a metano della citycar up!
Importante la presenza delle Case automobilistiche anche sulle aree esterne declinate sia in versione statica che in versione dinamica: Dacia, Fiat, Nissan, Renault, Seat e Skoda. Sarà l’occasione per alcune anteprime nazionali come Fiat Panda 4×4, Nissan Juke Nismo (anteprima italiana per Nissan anche a Electric City con e-NV200), la nuova Seat Leon e la nuova Skoda Rapid.

Eventi alla MotorSport Arena – Dal 5 al 7 dicembre saranno ospitati show e competizioni che vedranno sull’asfalto i bolidi dei campionati GT, le auto storiche, le Superstar Series, il drifting, gli stunt-show di Mirabilandia e, nella giornata del 7 dicembre, la Ferrari che diventerà protagonista assoluta del circuito del Motor Show con il pit stop della Squadra Corse Ferrari.  La MotorSport Arena sarà davvero il cuore pulsante dell’edizione 2012 del Motor Show di Bologna, che nel 2011 ha raccolto un totale di 856.000 in totale, in programma dal 5 al 9 dicembre 2012, quest’anno promette sorprese ad alto tasso di adrenalina. Il 5 dicembre sarà il giorno dedicato alle GT con Bomboogie GT Challenge, che porterà in pista le vetture Granturismo che hanno calcato la scena tricolore, e GT Cup. In gara il pubblico potrà ammirare vetture del calibro di Ferrari, Lamborghini e Porsche che partecipano al campionato italiano GT o ai trofei monomarca e , nello stesso giorno, un suggestivo tuffo nel passato sarà offerto dall’Historic Challenge by Scuderia Bologna che porterà in pista le auto storiche da corsa.
Il 6 dicembre sarà invece la volta del Bomboogie Trofeo S2000 Rally, altra gara di grande tradizione all’interno del quartiere fieristico di Bologna Fiere, con la novità che quest’anno questa competizione, che tiene alta nell’edizione 2012 del Salone la bandiera delle vetture da rally, si svolgerà su un percorso interamente in asfalto.
La Superstars Series si conferma ancora una volta uno degli appuntamenti di maggiore interesse, un campionato vivace, innovativo ed interessante, che quest’anno vedrà la partecipazione di numerosi piloti “under 23” come Andrea Boffo, Marco Pollara, Michele Faccin ed il tedesco Thomas Schöffler, assegnando non a caso il titolo allo svedese Johan Kristoffersson (classe 1988), sposando la filosofia di quella che è la rassegna motoristica idealmente più vicina ai giovanissimi. Spettacolo dunque in pista, sull’impegnativo circuito ricavato come da tradizione all’interno dell’Area 48, sempre con un filo diretto con il Paddock Show, allestito per l’occasione all’interno del padiglione “racing”. Non mancherà infine l’adrenalina dei campioni del drifting con Yokohama God of Drift che, in una gara all’ultima sbandata controllata, vedranno esibirsi i piloti del Team Orange, i nipponici Nobushike Kumakubo e Naoto Suenaga e gli italiani Federico Sceriffo e Marco Blasutta. Ad intrattenere ogni giorno il pubblico delle tribune della MotorSport Arena ci sarà infine lo Scuola di Polizia Stunt Show di Mirabilandia, che festeggerà al Motor Show i quindici anni di attività: da sempre quello dei ragazzi di Marco Giony, considerato tra i migliori stunt-show in Europa, è uno tra gli eventi più applauditi dalle manifestazione.
Il lungo weekend della MotorSport Arena vedrà anche esibirsi, il 7 dicembre, anche la Ferrari che come da tradizione porterà sulla pista di BolognaFiere la sua monoposto di Formula 1. L’8 e il 9 dicembre il gran finale, con i Red Bull Speed Day, che porterà a Bologna i migliori piloti Red Bull a bordo delle più performanti auto sportive con emozionanti e spettacolari esibizioni. A scendere in pista saranno innanzitutto le monoposto dei team di Formula Uno Red Bull Racing e Scuderia Toro Rosso, guidate rispettivamente da David Coulthard, ex-pilota di RBR, e dal giovane italo-australiano Daniel Ricciardo. Tre grandi piloti di rally, Sébastien Loeb, vincitore degli ultimi nove titoli mondiali WRC, Carlos Sainz, due volte Campione del Mondo WRC e vincitore della Dakar, e Chris Pfeiffer, pluricampione del mondo di stunt-riding, in sella alla sua BMW F 800 R. Ma non solo: ci saranno anche David Coulthard a bordo della Red Bull Racing, e Daniel Ricciardo sulla Toro Rosso, due vetture di Formula Uno, nonché il campione ucraino di driftingAleksandr Grinchuk a bordo della Red Bull Nissan 350 Z e un esibizione di piloti Red Bull Nascar, il più importante campionato automobilistico statunitense. Nell’ambito della kermesse emiliana verranno anche illustrati i programmi e il calendario del 2013 e si terranno i festeggiamenti dei campioni 2012 della Superstars e della GTSprint International Series, che si sono messi in luce al termine di una stagione entusiasmante e ricca di temi tecnici.

GIADA MICHETTI ci parla di questa edizione 2012
Le motivazioni le illustra Giada Michetti, Amministratore Delegato di GL events Italia, società che organizza il Motor Show di Bologna«Bisogna partire con un’affermazione poco originale: è cambiato il mondo. In cinque anni in Italia siamo passati da quasi 2,5 milioni di vetture immatricolate del 2007 alle, forse, 1,4 del 2012: 44% in meno che ci fa tornare allo stesso livello di immatricolazioni della fine degli anni ’70.
Proprio alla fine di quel decennio, nel 1976, nasceva il Motor Show che occupava solo una piccola parte del quartiere fieristico: nel 2007 tocca il massimo dell’estensione del quartiere, ed oggi torna come il mercato ad un livello di occupazione inferiore. Il 2012, usando un pallido eufemismo, non è stato un anno semplice per il settore automobilistico, che probabilmente ha toccato il punto più profondo della crisi e dai sondaggi il 2013 non sarà ancora l’anno della ripresa. Di conseguenza l’organizzazione del Motor Show – unico Salone Italiano dell’Automobile inserito nel calendario OICA – si è rivelata ancora più complessa. Comporre il puzzle è stato certamente più faticoso ma anche quest’anno siamo riusciti a vincere la nostra sfida: il Motor Show c’è, abbiamo investito molto ma abbiamo battuto la crisi economica globale, la demotorizzazione che è in atto in Italia, abbiamo vinto contro chi non ci credeva e contro tutti coloro che vorrebbero organizzarlo. Noi che da più di vent’anni lavoriamo per realizzare il Motor Show sappiamo che negli ultimi cinque anni abbiamo reagito a questa crisi con competenza, competitività, visione e soprattutto con molto orgoglio: siamo però consapevoli che non è più possibile organizzare un Motor Show se negli ultimi venti giorni si perde la presenza di tre case automobilistiche con cui abbiamo iniziato a lavorare a gennaio, fino al momento della messa in pianta».
Prosegue Giada Michetti: «Il Motor Show 2012 non sarà come quello del 2009, che si è tenuto senza la presenza delle Case automobilistiche. Infatti i più importanti costruttori saranno presenti, perché hanno un prodotto nuovo in lancio, ed è questa la vera differenza tra il 2009 ed oggi: chi ha un prodotto in lancio per il mercato italiano viene al Motor Show per accompagnarne la commercializzazione. Il pubblico del Motor Show è l’X factor di questa manifestazione e apprezzerà certamente questi inediti contenuti.
Molti Saloni dell’auto quest’anno hanno aggiornato la durata della manifestazione, noi inclusi, oltre che per il difficile contesto economico anche per un calendario particolarmente sfavorevole che vede due soli weekend comprese le giornate festive del 7 e 8 dicembre. Nel promuovere l’edizione 2012 del Motor Show ci siamo soffermati nel ricordare in particolar modo le popolazioni colpite dal terremoto dello scorso maggio in Emilia, Lombardia e Veneto, che potranno usufruire di un biglietto ridotto a 10 euro. Nel silenzio di tanti attori politici ed operatori economici abbiamo creduto che il rumore del Motor Show potesse dare entusiasmo, passione ma anche un po’ di gettito fiscale allo stato, più traffico nelle concessionarie e quindi una spinta all’economia del Paese e, ci auguriamo, molto divertimento ai nostri visitatori»
. Saranno attive tutte le aree esterne e i padiglioni 25, 26, 29, 31, 32, 35 e 36.

Locandina Motor Show di Bologna 2012

Articoli Collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di ELABORARE ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Elaborare