auto preparateAUTOSTORICHE EPOCATUNING

Volkswagen Maggiolino elaborazione tuning

Come modificare il maggiolino? Maggiolini elaborati tuning con tante modifiche, dal motore, all’estetica carrozzeria, interni. IL Maggiolino VW da auto storica fino all’ultima dei nostri giorni. Speciale approfondimento su Elaborare a dicembre 2013.

La VW Typ 1, meglio conosciuta come Maggiolino in Italia, è un’automobile compatta prodotta dal 1938 al 2003. Il Maggiolino è sicuramente l’auto tedesca più conosciuta al mondo, assurgendo a simbolo della rinascita industriale tedesca nel secondo dopoguerra, conquistando tutti i Continenti con il suo nome portafortuna: Käfer in Germania, Coccinelle in Francia, Escarabajo in Spagna, Beetle o Bug in Gran Bretagna e negli Stati Uniti, Fusca in Brasile e Vocho in Messico. Nel 1970 cessa la produzione della versione cabriolet del Maggiolino e contemporaneamente esce di produzione il motore 1500 cm³. La versione berlina invece continuerà ad essere prodotta ancora per molti anni sempre con motori 1200 cm³ e 1300 cm³. Nello stesso anno, verrà affiancato al Maggiolino il modello 1302, il cosiddetto “Maggiolone” che sarà commercializzato sia in versione berlina che cabriolet. La sigla 1302 non ha niente a che fare con la cilindrata, che rimaneva 1200 cm³ o 1300 cm³ o col nuovo motore 1600 cm³. La differenza principale fra Maggiolino e Maggiolone sta nell’avantreno, a barre di torsione nel primo e con un moderno schema MacPherson con molle e ammortizzatori nel secondo. Ciò ebbe ripercussioni anche sull’estetica dell’avantreno, più snello nel Maggiolino e con cofano assai più bombato nel modello 1302, che fu perciò chiamato “Maggiolone”. Per il resto, i due modelli erano quasi identici.
CURIOSITA’ MAGGIOLINO – Il Maggiolino detiene attualmente il record di auto più longeva del mondo per essere stata ininterrottamente prodotta per 65 anni. Inoltre, ha detenuto a lungo il primato di auto più venduta al mondo, con 21.529.464 esemplari. Il Maggiolino è l’unica auto costruita in serie in grado di galleggiare sull’acqua. Nel 1963, due appassionati bolognesi attraversarono lo Stretto di Messina a bordo di un Maggiolino con pochissime modifiche rispetto all’originale: una elica collegata all’albero motore, l’isolamento stagno delle parti elettriche e dell’abitacolo, gli scarichi spostati verso l’alto con degli snorkel. Il Maggiolino compare in svariate apparizioni cinematografiche, tra le quali la più famosa è l’auto Herbie apparsa nela fortunata serie di film della Disney, tra cui spiccano Un Maggiolino tutto matto («The Love Bug»), Herbie il Maggiolino sempre più matto («Herbie Rides Again»).
Nella coverstory si trovano, oltre alle cinque elaborazioni tuning,  la storia, le corse, le curiosità e gli specialisti, le versioni più particolari e tutto quanto ruota intorno al magico mondo dei Maggiolini, che, grazie ad una linea originale e sempre di moda, ha fatto breccia nel cuore di milioni di automobilisti.
La PROVA dei Maggiolini elaborati – Erano tanti anni che non guidavo un Maggiolino, dai tempi in cui il mio amico Andrea, detto il Pellicano, mi propose di fare insieme il viaggio per andare in vacanza al mare. Fu un’esperienza divertentissima, con tanto di sfida sulla via Pontina con un altro reperto storico sul filo dei 100 km/h! Quindi la levataccia alle 5 del mattino non mi è pesata più di tanto e, con il test team di Elaborare, ho fatto questa bella gita fino a Siena, presso la sede della Dei Kafer Service, altrimenti detta la terra dei motori raffreddati ad aria (…)

Elaborazione Volkswagen Maggiolino “Silver Bug” 1200 1981
Componenti Dei Kafer Service 8.000 Euro
Preparazione motore Autofficina 2000 2.500 Euro
Tappezzeria completa Luna Supercar 2.600 Euro
Verniciatura 2.500 Euro
Volksprojects NL Airride 1.900 Euro
Manodopera: 1.470 ore totali (Matteo Bruschi, saldature telaio, stuccature, logistica e progettazione)
Prezzo: molta fatica ma tanta soddisfazione!
Tempo di realizzazione: 1 anno e mezzo, da gennaio 2012 a maggio 2013

  VW Maggiolino Silver Bug 1981

Elaborazione Maggiolino 1200 “Herbie”
Sandro Pappaiani, ventottenne carrozziere fiorentino, si è ispirato al Volkswagen più famoso del mondo per il restauro della sua macchina: la replica di Herbie, il Maggiolino dei film Walt Disney! Ci racconta la sua storia con grande entusiasmo…
Il restauro
Paraurti anteriore e posteriore modello America 800 Euro
Guarnizioni nuove 250 Euro
Ripristino cromature 400 Euro
Verniciatura colore VW bianco L90E, allargamento parafanghi anteriori 7.000 Euro
Fanali posteriori nuovi modello America 80 Euro
Adesivi Trans-France Race 300 Euro
Installazione tettino apribile in tela Sun Roof 800 Euro
Bocchettone esterno rifornimento benzina originale gara anni ’60 150 Euro
Pedane laterali nuove 120 Euro
Scarico sportivo DKF  150 Euro
Filtro aria sportivo DKF 60 Euro
Cromature vano motore 220 Euro
Cerchioni scampanati modello Dune Buggy 6J X15” con pneumatici 195/65 800 Euro
Avantreno abbassato modello Puma 350 Euro
Ammortizzatori corti DKF 270 Euro
Tappezzeria classica Olmi di Quarrata (PT) 2.500 Euro
Volante sportivo Grant 170 Euro
Leva cambio corta Grant 120 Euro

VW Maggiolino 1964

Elaborazione Maggiolino “Nerone” con motore Alfa Romeo!
Sotto il cofano di Nerone, un Maggiolino 1200 del 1976, si nasconde un poderoso motore Alfa Romeo 1.7 16V della berlina 33. Grazie ai 120 CV erogati da questo generosissimo 4 cilindri boxer, Nerone è in grado di filare ad oltre 190 km/h! Ce ne parla Giovanni Dei, suo realizzatore e titolare della Dei Kafer Service.
Il tuning
Motore Alfa Romeo 1.700 cc Boxer 16V 120 CV
Cambio VW 8/31 con bracci oscillanti
Freni a disco anteriori ventilati Tarox
Freni a disco posteriori DKS Tarox con freno a mano all’interno del disco (tipo Alfa Romeo)
Avantreno regolabile Puma
Ammortizzatori Regolabili Tecno Suspension
Scarico DEI Special Parts
Cerchi in lega da 15”
Pneumatici 195/60 R15
Radiatore anteriore al posto della ruota di scorta con due ventole, una con comando manuale
Serbatoio benzina in alluminio 35l
Sedili Subaru

VW Maggiolino 1976

Baya 1303 detto “Wladi”
Motore VW 1.600 cc
2 carburatori doppio corpo
Cambio VW 8.33
Impianto di scarico Dei Special Parts
Sospensioni anteriori TS regolabili in altezza e freno idraulico dall’interno del cofano
Sospensioni posteriori TS Off Road stelo rinforzato 22 mm regolabili in altezza e freno idraulico
Freni a disco anteriori autoventilati con pinze Tarox
Freni a disco posteriori con freno a mano sulle pastiglie
Interni realizzati dalla tappezzeria Roy Violini con sedili Recaro
Cerchi Triangolar ant. pl. 6
Cerchi Triangolar post. pl. 8
Pneumatici anteriori 205/50 R15
Pneumatici posteriori 225/50 R15
Prezzi
Ricostruzione e verniciatura 8.000 Euro
Motore completo 6.500 Euro
Cambio revisionato 950 Euro
Impianto frenante 1.300 Euro
Sospensioni 1.000 Euro
Interni 1.800 Euro
Cerchi e gomme 800 Euro

VW Maggiolone 1973

Maggiolino “Ferro”: 2000 per 145 CV!
Il Maggiolino Ferro è stato restaurato da zero nei primi anni 2000 nell’autofficina della Dei Kafer Service da Giovanni e Davide Dei. In questo caso ci racconterà la storia della macchina Davide Dei.
Il tuning
Motore completo di scarico 12.500 Euro
Cambio Kummetat 1.800 Euro
Avantreno e ammortizzatori 3.000 Euro
Freni 2.100 Euro
Ricostruzione interni 1.400 Euro
Cerchi ruota e pneumatici 800 Euro
Cruscotto e componenti 400 Euro
Costo ripristino carrozzeria compreso verniciatura 8.000 Euro

VW Maggiolone 1977

La storia del Maggiolino
1934 Adolf Hitler commissiona a Ferdinand Porsche una macchina per il popolo che trasporti cinque passeggeri, superi i 100 km/h e consumi 7 litri di benzina ogni 100 chilometri. Il tutto ad un prezzo inferiore a 1.000 Marchi
1936 Primi prototipi della Volkswagen
1939 Il modello di serie viene presentato al Salone di Berlino. Ha un design aerodinamico, un motore posteriore boxer a quattro cilindri 1.0 da 23,5 CV raffreddato ad aria e il lunotto posteriore separato in due parti
1945 Termina la ricostruzione della fabbrica di Wolfsburg
1950 Il Maggiolino comincia ad essere venduto fuori dai confini tedeschi e viene affiancato dal furgone Typ 2 (meglio conosciuto come Bulli) realizzato sullo stesso pianale
1953 Prime modifiche estetiche (lunotto unico)
1955 Viene prodotto il milionesimo esemplare
1956 Vittoria al Rally di Svezia
1958 Su consiglio di Pininfarina, viene deciso di ingrandire il lunotto e nello stesso anno arrivano i pneumatici tubeless
1964 Aumento delle superfici vetrate e spazzole tergicristallo flessibili
1967 Fari anteriori tondi e quasi verticali e paraurti più ampi. I motori restano 1200, 1300 e 1500 cc
1968 II nome Maggiolino (Käfer in tedesco) viene usato per la prima volta in una brochure pubblicitaria
1969 Il Cabriolet si presenta con un cofano posteriore caratterizzato da quattro griglie
1970 Il Maggiolino Cabriolet esce di produzione insieme al motore 1,5
1970 Debutta il Maggiolone (disponibile anche cabrio) con motori 1.2, 1.3 e un nuovo 1.6. Si differenzia dal Maggiolino per l’avantreno MacPherson e il frontale più ampio
1972 Il copricruscotto diventa di serie, debutta un nuovo volante a quattro razze e la 1.6 ha il cofano con quattro griglie di raffreddamento. La 1302 viene rimpiazzata dalla 1303 con un parabrezza più ampio e il cruscotto in plastica. Le frecce anteriori vengono spostate sul paraurti
1976 Il Maggiolino esce dal mercato europeo seguito dalla versione Cabriolet nel 1980
1997 Nasce la New Beetle, rivisitazione in chiave moderna del Maggiolino. Ha motore e trazione anteriore.
2003 L’ultimo Maggiolino esce dalla catena di montaggio in Messico. Verrà donato al Papa Giovanni Paolo II

L’articolo completo della coverstory e la comparativa sui VW Maggiolini, con impressioni di guida e prestazioni, è su Elaborare 189 dicembre 2013.

ABBONATI ad ELABORARE _link QUI (lo ricevi a casa velocemente!)
ACQUISTA LA COPIA in VERSIONE DIGITALE link QUI

Cover Elaborare 189

Tags

Articoli Collegati