Aziende NewsCRONACA

Rinascita dopo terremoto emilia 2012

In linea d’aria sono 10 i km tra Mirabello, sede della Simoni Racing, e Finale Emilia mentre 20 km da Medolla: i due epicentri dove si registrarono le più forti scosse di terremoto in emilia nel 2012.

I danni furano tanti ed anche la sede della Simoni rimase colpita. A distanza di 2 anni ecco come si presentano ora i deposito rispetto allo stato post-terremoto. Nella foto si vede la differenza prima e dopo.
terremoto-ricostruzione-emilia-simoni-sede

La sede della Simoni Racing a Mirabello FE
simoni-racing-mirabello-fe

Due le scosse forti che fecero tramare l’emilia nel 2012: il 20 maggio quando la terra ha tremato nell’Emilia alle ore 04:03 con una scossa registrata di Magnitudo Richter 5.9 precisamente nel distretto sismico della Pianura padana emiliana con epicentro a Finale Emilia, Italia (44.876°N 11.282°E): le vittime furono 27
A distanza di 9 giorni, il 29 maggio 2012 altra scossa alle ore 09:00 di Magnitudo Richter 5,8 questa volta con Epicentro a Medolla (44.814°N 11.079°E): 20 le vittime 20
Il terremoto dell’Emilia, Lombardia e Veneto del 2012 è un evento sismico costituito da una serie di scosse localizzate nel distretto sismico della pianura padana emiliana, prevalentemente nelle province di Modena, Ferrara, Mantova, Reggio Emilia, Bologna e Rovigo, ma avvertiti anche in un’area molto vasta comprendente tutta l’Italia Centro-Settentrionale e parte della Svizzera, della Slovenia, della Croazia, dell’Austria, della Francia sud-orientale e della Germania meridionale.Già tra il 25 e il 27 gennaio 2012 si ebbero in zona fenomeni significativi, ma le 2 scosse più forti (alla fine riunite in una sola), rispettivamente di magnitudo MI5,9 e Mw5,86 sono state registrate nello stesso istante il 20 maggio 2012 alle ore 04:03:52 ora italiana (02:03:52 UTC), con epicentro nel territorio comunale di Finale Emilia (MO), con ipocentro a una profondità di 6,3 km.
Il 29 maggio 2012 alle ore 09:00:03 ora italiana (07:00:03 UTC), una nuova scossa molto forte di magnitudo MI5,8 e Mw5,66 è stata avvertita in tutta l’Italia Settentrionale, creando panico e disagi in molte città come Ferrara, Modena, Reggio Emilia, Bologna, Mantova e Rovigo; l’epicentro è situato nella zona compresa fra Mirandola, Medolla e San Felice sul Panaro. A quella delle 9:00 sono seguite altre tre scosse rilevanti: una alle 12:55 di magnitudo 5,4, una alle 13:00 di magnitudo 4,9 e un’ulteriore scossa alla stessa ora di magnitudo 5,2.
I due eventi sismici principali hanno causato un totale di 27 vittime (22 nei crolli, tre per infarto o malore e due per le ferite riportate), in maggioranza dipendenti di aziende distrutte. Il 4 giugno 2012 è stato proclamato giornata di lutto nazionale per le vittime del terremoto.

Leggi tutte le news sul terremoto QUI

Tags

Giovanni Mancini

Ingegnere, pilota, giornalista appassionato da sempre di auto e motori. Segue la direzione di questo portale newsauto.it ed è direttore responsabile dei magazine Elaborare, Elaborare 4x4 ed Elaborare Classic da oltre 20 anni il riferimento degli appassionati. Nell'anno 2004 ha conseguito il titolo di Campione Italiano nel Campionato Velocità Turismo. Pilota attualmente attivo su gare in pista del Campionato Italiano Turismo e nei monomarca Seat e Renault. Tra le tante auto speciali provate ce n'è una in particolare (esclusiva italiana): la Mazda 787B vincitrice della 24H di Le Mans nel 1991.

Articoli Collegati

Back to top button
Close