CRONACAGT Motorsport TuningPNEUMATICI

Risarcimento danni rottura cerchi gomme ammortizzatori su buche killer

Risarcimento danni in caso di rottura gomma o di un cerchio su una buca killer dall’ente proprietario della strada. Ecco come fare.

Nel periodo invernale a causa delle piogge e del maltempo le condizioni delle strade peggiorano notevolmente con l’apertura di buche profonde che possono causare la rottura di gomme e cerchi. A volte sono piene d’acqua ed è difficile notarla e la mancata manutenzione fa si che restino aperte per diverse tempo provocando diversi danni.
Ma anche le frane possono portare terra e massi sulla strada molto pericolosi.
In caso si incappi in un incidente che provochi la rottura di una gomme o di cerchi ecc consigliamo di seguire questi consigli di ALEX (Forum BMW) un esperto in materia per richiedere il risarcimento all’ente proprietario della strada.

cerchio-rotto-buca1.  Fermarsi immediatamente mettendosi in una posizione sicura.
2. Fare le foto di buona risoluzione della strada anche panoramica inquadrando la buca e l’ambiente circostante per rappresentare meglio il luogo dell’incidente e la parte danneggiata dell’auto. Per mostrare a meglio la profondità ed il diametro della buca, mettetegli al suo interno un oggetto come un accendino o un pacchetto di sigarette, un cellulare o qualsiasi cosa che renda l’idea della sua grandezza dalla foto.
3. Contattate Carabinieri, Polizia o Polizia Locale che venga a constatare l’accaduto (anche se non faranno un vero e proprio rapporto di sinistro stradale, l’importante è che annotino l’intervento e che confermino la presenza della buca) Nel caso la pattuglia non dovessere sopraggiungere, non fatevene un problema , si può procedere anche autonomamente.
4. Al fine della richiesta di risarcimento danni, assicuratevi chi sia l’Ente proprietario della strada (strada urbana solitamente il comune, extraurbana la Provincia, superstrada l’ A.N.A.S. ed autostrada la società Autostrade s.p.a ma qui la faccenda è diversa…).
5. Ipotizziamo sia una strada comunale.
DOPO AVER ACCERTATO CHE LA BUCA NON ERA SEGNALATA DA NESSUN CARTELLO (SIA FISSO CHE MOBILE), scrivete una bella lettera indirizzata al Comune in questione nel quale dovrete specificare:
a) Data e ora del sinistro;
b) La vostra direzione di marcia;
c) L’esatta ubicazione della buca;
d) Se sono intervenute pattuglie ed in caso di quale Comando;
e) Descrizione danno subito;
f) Vostri recapiti quale indirizzo e numero di telefono.
Siate il più dettagliati possibile
Alla stessa allegate:
I) Fotocopia della vostra patente di guida;
II) Fotografie della strada e della buca;
III) Preventivo o fattura del meccanico/gommista;
IV) FOTO DA DOVE SI VEDE CHIARAMENTE IL DANNO SUBITO.
Quest’ultimo punto (IV) è forse il più importante in quanto, l’assicurazione del Comune che vi risarcirà, deve visionare il danno.
In mancanza della foto l’assicurazione potrebbe NON RISARCIRE oppure risarcire un forfettario nettamente inferiore al preventivo/fattura da voi presentata.

Nel caso vi trovaste in AUTOSTRADA/SUPERSTRADA O TANGENZIALE che dir si voglia, VI E’ L’OBBLIGO DI CONTATTARE LA POLIZIA STRADALE.

Consegnate tutto al Comune e fatevi rilasciare una ricevuta.

Rammentate che l’assicurazione del Comune risponderà solo ed esclusivamente se il sinistro è accaduto su una strada ASFALTATA (non mulattiere o strade di campagna) e se la buca NON ERA SEGNALATA.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=rgXTiZaGKn8[/youtube] buca-strada-rottura-ruota-cerchio[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=swJjjcV7AqE[/youtube]

buca voragine

 

Giovanni Mancini

Ingegnere, pilota, giornalista appassionato da sempre di auto e motori. Segue la direzione di questo portale newsauto.it ed è direttore responsabile dei magazine Elaborare, Elaborare 4x4 ed Elaborare Classic da oltre 20 anni il riferimento degli appassionati. Nell'anno 2004 ha conseguito il titolo di Campione Italiano nel Campionato Velocità Turismo. Pilota attualmente attivo su gare in pista del Campionato Italiano Turismo e nei monomarca Seat e Renault. Tra le tante auto speciali provate ce n'è una in particolare (esclusiva italiana): la Mazda 787B vincitrice della 24H di Le Mans nel 1991.

Articoli Collegati

Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di ELABORARE ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Elaborare