!GT Motorsport TuningRACING CORSE SPORT AUTOwtcc

WTTC 2014 “MOSTRI” DI POTENZA IN PISTA

WTCC Campionato del Mondo (STORIA)
La prima edizione del WTCC c’è stata nel 1987 e fu vinta dall’italiano Roberto Ravaglia su BMW. Poi una lunga sosta fino al 2005 che nacque dalle ceneri del Campionato Europeo Turismo (ETCC, a sua volta ispirato dal campionato italiano superturismo).

cerchi-honda-wtcc-2014REGOLAMENTO TECNICO 2014 – Il motore è lo stesso da tre anni a questa parte, un 1.6 litri, ma rispetto al passato è aumentata del 15% la potenza, grazie ad un restrittore da 36mm. Nelle nuove regole l’evoluzione maggiore c’è nel telaio e nella carrozzeria. Lo schema delle sospensioni non sarà più lo stesso delle auto prodotte in serie, ma verrà progettato appositamente per quelle da gara, mentre il pacchetto aerodinamico comprenderà parafanghi più larghi, uno splitter anteriore, il fondo piatto e un’ala posteriore regolabile molto più ampia. Cerchi da 18” e non più da 17”. Il look delle auto risulterà molto più aggressivo, sempre più simile ad una auto da corsa e non di serie. Tutte queste novità incideranno sensibilmente anche sul cronometro in pista e si stima che le prestazioni saranno maggiori di circa 1″5 per Km percorso. Si tratta di un enorme passo avanti rispetto alle auto Super2000 originali da 2.0 litri Turbo, che hanno corso dal 2002 al 2010. Si passerà da 300CV ai 380CV attuali delle vetture di nuova generazione. Le macchine conformi al nuovo Regolamento Tecnico 2014 sono state classificate come TC1, mentre quelle da 1.6 litri in configurazione precedente (in gara dal 2011 al 2013) saranno della Classe TC2.
REGOLAMENTO SPORTIVO 2014 – Ogni evento internazionale si disputa su due manche (gara uno e gara due), ognuna della distanza di almeno 50 km. Da quest’anno le qualifiche saranno sempre più simili a quelle in Formula 1: è stata inserita una terza sessione, la Q3, alla quale parteciperanno i primi cinque piloti della classifica finale della Q2; questi concorrenti avranno a disposizione un solo giro, che effettueranno a turno e con pista libera, per ottenere la partenza al palo in Gara 1. I primi 10 della classifica finale partiranno come sempre in ordine inverso in Gara 2. La partenza, altra novità rispetto al passato, sarà da fermo e non più con un giro lanciato dietro la Safety Car.

Pagina precedente 1 2 3 4 5Pagina successiva

Articoli Collegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Disattiva l'AD Block

Gentile lettore, per navigare sul sito di ELABORARE ti chiediamo di disattivare l'AD Block. Ci sono persone che lavorano per offrire notizie sempre aggiornate, realizzare prove di auto su strada con un servizio puntuale e di qualità che ha bisogno di preziose risorse economiche che arrivano proprio dai banner disattivati. Grazie, siamo fiduciosi della tua comprensione. Il Team di Elaborare