TEST

Seduzione in bianco e nero

Una 500 Abarth sexy e sbarazzina che non passa inosservata e va fiera d’essere stata elaborata… ecco perché sfoggia i marchi del suo tuning “tatuati” sulla scocca
TecnoOne ha la nostra età; il primo numero di Elaborare è targato 1996 e nello stesso anno lo Sportshop spezzino nasce attorno alla preparazione di una Lancia Delta. Oggi modificarla sarebbe un gioco da ragazzi, perché in commercio si trova di tutto e basta un click di mouse per varcare i confini. In quegli anni, invece, il tuning era un mondo in divenire, gli accessori erano pochi e introvabili… persino rimappare una centralina IAW costituiva un vero problema. L’unico vantaggio offerto da questa dura terra da lavorare è che era fertile; fondare un’Azienda era una scommessa, d’accordo, ma chi è partito per primo adesso gode di un grande beneficio, poiché conosce il mondo delle elaborazioni dalle radici… Ed eccoci qui, diciotto anni dopo, con una 500 Abarth tra le mani per un test “cotto e mangiato” prima di Natale. A sorprenderci è che le auto sono due, partite dalla Liguria con proprietario e affezionati clienti della TecnoOne che hanno accompagnato Massimo, il titolare, “tanto per”… come se Roma fosse dietro l’angolo! E’ bello vedere questa voglia di tuning intrisa d’amicizia e di follia che scatena la passione; abbiamo avuto l’impressione che dietro questa gita ricreativa ci sia stato anche un grande desiderio di scoprire come siamo fatti e come lavoriamo fuori e dentro la pista. In ogni caso stamattina siamo in tanti e, indovinante un po’: si ride, si scherza e si parla di tuning… difficile immaginarselo, vero?

500 Abarth by TecnoOneDesign e interni – Questa 500 Abarth è decisamente seducente e sbarazzina; gioca coi contrasti in bianco e nero, con accessori d’effetto quali cofano motore, gruppi ottici, estrattore in carbonio e wrapping dentro e fuori. Il marcato ribassamento della scocca e i freni super maggiorati contribuiscono a sottolinearne la sportività, proprio come gli splendidi cerchi MAK 7,5jx17”, studiati per vetture tedesche di grosso calibro ma che si adattano perfettamente al look della piccola Abarth… tanto più perché calzano le modaiole Parada Spec-2 205/40. Negli interni lo Sticker Bombing CFC recita la parte del leone sulla plancia: è sorprendente quanto un wrapping creativo possa trasformare l’abitacolo. Non vorrei rubare troppo spazio alle foto; dunque rimando volentieri la descrizione del look alla scheda degli interventi o se preferite, alle foto stesse, perché tutte le Aziende che figurano nella lista della spesa sono elencate in maniera certosina sulla carrozzeria.

Meccanica – La preparazione motoristica è incentrata sulla turbina Mitsubishi (maggiorata e raccordata internamente per migliorare i flussi) che lavora con 1,0 bar e 1,2 di picco, integrata ai collettori di scarico in ghisa sferoidale, accessori forniti dalla Turbocharger World di Bologna. L’obiettivo prefissato non è quello di spremere cavalli dal piccolo 1.4 turbo ma di puntare sull’affidabilità e sulla rotondità di funzionamento, visto che la 500 è una preparazione sportiva stradale “per tutti i giorni”… anche se la dotazione tecnica è decisamente all’altezza della pista. Con una pressione di sovralimentazione così bassa si ottengono solo 190 CV e 23 kgm di coppia, ma questa elaborazione potrebbe sopportare anche 1,3 bar senza problemi di affidabilità; in questo caso la potenza si attesterebbe attorno ai 210 CV senza dover sostituire alcunché. Il gruppo ruota è roba forte, tra le razze a “Y” dei MAK DTM-One fa capolino il kit OmniCompetition 4 pompanti con dischi baffati da 330 mm, mentre le coperture scelte sono un must del tuning, le Yokohama Parada: semislick non tecniche come le Neova o le A048 ma sempre più pistaiole di quelle Hi-Performance. Alla piccola Abarth TecnoOne che fa di tutto per non passare inosservata, non poteva mancare un assetto ribassato e la scelta è caduta sui coilover KW Variante 1, un ottimo compromesso tra prezzo e prestazioni.

500 Abarth by TecnoOneScheda intervento 500 Abarth by TecnoOne
Meccanica
Collettori scar. in ghisa sferoidale, “kat” metallico Brain 200 CPSI, turbo Mitsubishi TD04 modificato 1.755
Bendaggio coibentazione termica scarico 80
Scarico centrale Ragazzon inox 60 mm e terminale 4 uscite Magneti Marelli SS500Z Evo 999
Rimappatura centralina elettronica by TecnoOne 500
Modulo aggiuntivo pedale acceleratore by Magneti Marelli già programmato 250
Rinforzo spingidisco by Frizioni Fiorentini N.D.
Tubazioni aspirazione acciaio GMC Racing (su specifiche) e filtro a cono Sprint Filter KD1R 350
Intercooler maggiorato Forge con barra anti intrusione sagomata 850
Tubazioni siliconiche Samco Sport 300
Sostituzione rail, iniettori maggiorati e sensori APS adeguati 850
Assetto regolabile in altezza KW Variante 1 699
Cerchi in lega Mak DTM-ONE 7,5jx17” 630
Pneumatici Yokohama Parada Spec2 205/40 ZR17 640
Kit freni anteriori OmniCompetition pinze a 4 pompanti e dischi baffati 330×32 mm 2.200
Pastiglie freno carboceramica Roesch 130
Distanziali (4) da 12 mm 110
Varie
Cofano con estrattori d’aria Cadamuro Design 850
Estrattore aria posteriore in carbonio Lester 556
Gruppi ottici Dectane Dayline anteriori con kit xeno (venduto separatamente) e posteriori fumé 374
Wrapping con pellicola Carbon by APA 300
Oscuramento vetri posteriori con pellicola Foliatec 160
Pellicola Sticker Bombing CFC sulla plancia 200
Manometro pressione turbo Road Italia con seriografia Abarth 145
Display digitale termocoppia allo scarico 175
Manodopera complessiva (comprese tarature e geometrie ruote) 1.500
Totale IVA compresa 14.603

Il resto della prova sulla fascinosa 500 Abarth è su Elaborare 180.

Copertina Elaborare 180

Tags

Articoli Collegati

Back to top button
Close