rally-legend-2013-stratos-alitalia-48
Print Friendly

Rally Legend 2013 storia e foto

di
 Giovanni Mancini

Cosa è il Rally Legend? E’ un rally storico dove corrono Lancia Delta HF, Delta S4, Peugeot 205 T16, Audi Quattro ma anche Toyota Celica, Bmw 320 e tante altre vetture che hanno scritto la storia del rallismo, auto spettacolari che si incontrano al Rally Legend. Occasione imperdibile per riscoprire i mostri del Gruppo B, Gruppo A e del WRC ancora una volta in azione.

Tutte le foto in una spettacolare FOTOGALLERY di Stefano Giannetti link QUI

Rally Legend visto da Leo Todisco Grande – “Dieci edizioni, dieci anni passati di corsa. Ovviamente. La corsa verso il successo dell’idea Rallylegend. Nata per riunire nella Repubblica di San Marino, luogo di culto per gli appassionati “doc”, un gruppo di amici con le loro vetture storiche da rally. Per divenire, in breve, evento universalmente conosciuto, amato e atteso, anno dopo anno. Un evento nel quale ogni appassionato, di qualsiasi età, trova e vive emozioni, sensazioni, stupori diversi. Tutti legati da una grande manifestazione, proposta in un modo unico per format di gara – raccolto e altamente spettacolare -, struttura, ambiente, iniziative originali, attenzione al pubblico.

Un caleidoscopio da rally, all’interno del quale si muovono, in gara o solo per lo show in prova speciale, grandi campioni, i più grandi dei rally di tutti i tempi e le vetture storiche più “giuste”, più blasonate, più importanti, quelle che si vedono solo a Rallylegend.

Una “rievocazione” che non è mai stata soltanto tale, ma che è diventata, nel tempo, anche trait-d’union, tra l’indimenticabile periodo d’oro dei rally e la modernità, in un mix esplosivo e affascinante, capace di attirare anche schiere di fans giovani e giovanissimi.

E’ la magia di Rallylegend, una combinazione di passione, sport, eventi, incontri unica al mondo. E che vanta ormai innumerevoli tentativi di imitazione, talvolta anche nel nome, in varie parti del mondo. Ma Rallylegend è sempre Rallylegend ..

LA STORIA – Ottobre 2003: nasce Rallylegend

Sembra ieri quando il 10 e 11 ottobre 2003 nasceva Rallylegend… Nei racconti di Vito Piarulli e Paolo Valli, gli “inventori” di Rallylegend, a volte traspare ancora incredulità, mentre lavorano sulla loro “creatura”, che oggi è una “griffe” di prestigio nel mondo dei rally. E ripensano alle lunghe serate con gli amici a parlare di rally, aneddoti, storie vissute, gare, e tanta voglia di rivivere almeno una volta i momenti magici della specialità.
L’input che ha originato l’idea. Due amici appassionati si sono ritrovati così a concretizzarla, con Vito, ricco di conoscenze ed amicizie nel settore, e Paolo, pilota di buon livello, ma soprattutto manager dotato di capacità imprenditoriali, ben note in vari settori e in campo nazionale.
Gli sterrati mitici di San Marino, tanti campioni e amici da subito entusiasti della nuova proposta, una felice data di calendario, che rimarrà sempre ad ottobre, una valida collaborazione con una Federazione Sportiva, la Fams di San Marino, dinamica ed intelligente, le più belle auto da rally degli anni d’oro, una splendida giornata di sole, una gara dai sapori antichi: il 1° Rallylegend va in scena. A vincere è Graziano Muccioli, pilota sammarinese, con la Porsche 911. E già sono presenti al via nomi e vetture da brivido: Walter Rohrl, Miki Biasion, Piero Liatti, “Tony”, Tonino Tognana, Lele Pinto, “Lucky”, Maurizio Verini, tanto per gradire… E non manca anche il compianto Massimo Ercolani, il più grande campione di rally espresso dalla Repubblica di San Marino. Nelle loro mani esperte le Lancia Delta, anche la S4, la 037, le Opel Ascona, le Lancia Stratos, le Fiat 131 Abarth, le Porsche, la Ferrari 308 Gtb, le Ford Escort e tante altre regine nelle loro livree originali entusiasmano il pubblico, in verità ancora non troppo numeroso.
Rallylegend cresce … –  Ma di Rallylegend si comincia subito a parlare in giro, c’è grande curiosità per questa proposta nuova e stimolante.
Ancora un paio di edizioni e Rallylegend registra una forte crescita dell’attenzione dell’ambiente, degli appassionati e dei media, in vari parti d’Europa. E lo staff organizzativo asseconda questa onda di interesse, adeguando strutture ed investimenti al nuovo obiettivo del duo Valli-Piarulli: far diventare Rallylegend un evento internazionale, anzi l’evento di riferimento per gli appassionati di auto storiche, con una formula unica e originale.
La edizione numero tre, quella del 2005, segna già la svolta in questo senso. Da questo momento in poi, ogni anno, Rallylegend presenta, oltre alla gara sempre affollata di vetture strepitose e i più grandi campioni, una serie di iniziative nuove e originali, che diventeranno gli assi portanti della manifestazione.
Tanti campioni e le più belle regine a quattro ruote a Rallylegend. L’elenco degli assi del Mondiale rally, ma anche dei tanti piloti di grande fama, passati da Rallylegend, anche più volte, è infinito.
E solo l’evento sammarinese può vantare un palmares così. Tanto da essere stato definito la storia dei rally in movimento o la Mille Miglia dei rally. Walter Rohrl, Bjorn Waldegaard, Markku Alen e Miki Biasion hanno calcato per primi le speciali del “Legend”, seguiti nel tempo da Juha Kankkunen, Marcus Gronholm, Hannu Mikkola, Jacky Ickx, Stig Blomqvist, Timo Salonen, Didier Auriol, Sandro Munari, Francois Delecour, Gustavo Trelles, Simo Lampinen, Uwe Nittel, Harri Toivonen. Come dire, “la crème de la crème iridata” … E praticamente tutti i campioni italiani, alcuni già ricordati poco sopra, cui si aggiungono Dario Cerrato, Fabrizio Tabaton, Alex Fiorio, Adartico Vudafieri, Franco Cunico, Andrea Aghini, Andrea Zanussi, Gianni Del Zoppo, Federico Ormezzano, Fulvio Bacchelli, Paolo Andreucci, Mauro Pregliasco. E sull’onda di Rallylegend è nato anche il gruppo delle “Signore dei rally”, con le campionesse al via, tra le quali Anna Cambiaghi, “Betty” Tognana, Micky Martinelli. E insieme ai piloti e navigatori, tanti personaggi che hanno dato il loro contributo tecnico o sportivo per portarli nel mito. Dalla vetrina di Rallylegend sono passate tutte le regine a quattro ruote della specialità, dalle vetture degli albori della storia dei rally fino alle più recenti World Rally Car. I marchi e i team più famosi, nelle livree che popolano i ricordi e i sogni dei fan di tutto il mondo, insieme a tante vere e proprie rarità, macchine che gli appassionati hanno potuto ammirare solo a San Marino …
Tutte le foto in una spettacolare FOTOGALLERY di Stefano Giannetti link QUI

Campioni e vetture per il grande spettacolo in prova speciale, con le due tappe di giorno e di notte, come i rally di una volta, e la sempre affollatissima Prova Spettacolo, cuore del rally. Rallylegend Village: contenitore di passione e di eventi in esclusiva mondiale

Quando i motori tacciono, Rallylegend continua a vivere nel suo villaggio… Il grande piazzale che ospita da sempre l’evento diventa, per quattro giorni, una cittadina da rally. Moderne e confortevoli strutture ospitano Rallylegend e brulicano di migliaia di appassionati e di giornalisti, fotografi, videoperatori, e addetti media di tutto il mondo: oltre trecento, lo scorso anno, provenienti da una ventina di Nazioni diverse. Tanto che Rallylegend è oggi la manifestazione che porta il maggior numero di presenze turistiche, e per più giorni, con il tutto esaurito nelle strutture ricettive della Repubblica di San Marino, fino alla Riviera romagnola.

Tutte le foto in una spettacolare FOTOGALLERY di Stefano Giannetti link QUI

Rallylegend Village ha ospitato e continua ad ospitare eventi di risonanza mondiale. Spiccano, tra i molti andati in scena, la presentazione in esclusiva, nel 2010, della Lancia Ecv, vettura nata sulla carta nel 1986 e realizzata da Beppe Volta, in collaborazione con l’ing Claudio Lombardi, “papà” della Delta, e portata in speciale da Miki Biasion. Nel 2008 Martini Racing ha festeggiato qui i quaranta anni della presenza nelle competizioni. Nel tempo si sono ricordati i grandi campioni che on ci sono più, Henri Toivonen, Sergio Cresto, Colin Mc Rae, Attilio Bettega e “Icio” Perissinot. Lo scorso anno è stata la celebrazione della Lancia Stratos a stupire, con una ventina di queste regine esposte nel “Village” e poi tutte insieme in parata, in prova speciale, con tanti campioni al volante, l’ultimo giorno. Tra i momenti indimenticabili, e si risale all’anno 2005, la “ricostruzione” a sorpresa di una Assistenza Lancia Martini, lungo un trasferimento. Con tanto di furgone, tenda e illuminazione. Munari, Alen, Rohrl, Bacchelli e Kankkunen entrarono nella Service Area, per trovarsi schierati di fronte Cesare Fiorio, “diesse” di tante battaglie, l’ingegner Giorgio Pianta e i tre meccanici Rino Buschiazzo, Roberto Vittone e “Billy”, tutti in rigoroso abbigliamento “da gara”. Stupore, festa, grandi pacche sulle spalle e foto di rito per fissare un momento unico.

Polo di attrazione, all’interno di Rallylegend Village, i meeting con i campioni, sorridenti e disponibili con il pubblico, gli incontri dove la storia dei rally viene raccontata da chi ha contribuito a scriverla, la presentazione di libri da rally in esclusiva, gli splendidi filmati appositamente realizzati da Piero Comanducci, il mercatino di memorabilia e gadget, le hospitality aperte al pubblico degli importati partner a fianco della manifestazione. Con una particolare attenzione anche alla beneficienza, con iniziative di successo a sostegno di varie Associazioni.
Insomma, il Paese dei Balocchi per chi ama i rally, un’ occasione unica e imperdibile, come dice chi è stato a Rallylegend e non può più fare a meno di tornare.
Si potrebbe ancora parlare a lungo di cosa è stato e di cosa è Rallylegend.
Ma solo vivendolo “live” si può davvero capire perché Rallylegend ti entra nel cuore …

Tutte le foto in una spettacolare FOTOGALLERY di Stefano Giannetti link QUI

Categorie:
, ,

GUARDA ANCHE

ULTIME DISCUSSIONI DAL FORUM