CRONACAFisco-NormativaLEGGI DECRETI EMENDAMENTI

“Operazione” tuning o “omologazione” tuning?

In Italia NO, in Germania SI. Raccontiamo qui una notizia di cronaca che arriva da Lucca per prendere spunto e parlare del problema omologazioni, un caso tutto italiano.
IL FATTO – E’ accaduto a Lucca dove la Polizia (la squadra di Polizia Giudiziaria)  ha denunciato a piede libero un 42.enne di Viareggio (G.R.) al termine di indagine denominata “operazione Tuning”, partita dietro una segnalazione dell’Ufficio Provinciale della Motorizzazione di Lucca.
In pratica cosa è successo? L’operazione “Tuning” ha portato alla luce un’attività illecita svolta dal quarantenne che consisteva nella trascrizione sul libretto di circolazione gli aggiornamenti alle caratteristiche tecniche “che in realtà non erano mai stati concessi dall’organo tecnico preposto, ossia la Motorizzazione Civile“.
Da quanto dichiarato, non è specificato però se questi aggiornamenti erano trascritti regolarmente dalla Motorizzazione Civile a seguito di presentazione di Nulla Osta della Casa Costruttrice “falsificati” (in questo caso la registrazione e l’aggiornamento erano archiviati anche nel “cervellone” della Motorizzazione”) oppure le trascrizioni delle modifiche erano fatte trascrivendo materialmente sulla carta di circolazione i nuovi dati stampandoli con una normale stampante.
All’Agenzia del quarantenne si rivolgevano tutti coloro che avevano intenzione di regolarizzare le modifiche effettuate sulla propria auto. Ovviamente condanniamo questa attività illecita, ma questo fatto fornisce occasione per tornare a riflettere sul problema “omologazioni” in italia.
OMOLOGAZIONI IN ITALIA vai a PAG2

1 2 3 4Pagina successiva

Giovanni Mancini

Direttore della rivista ELABORARE, appassionato di Motori, guida sportiva. Ingegnere, pilota, giornalista.

Articoli Collegati

Guarda anche

Close