FORMULA 1RACING CORSE SPORT AUTO

F1 2014 Gp Brasile-Interlagos [orari tv – date]

F1 Brasile, ad Interlagos il penultimo atto della stagione 2014. Duello Hamilton-Rosberg, l’inglese in gran forma, il tedesco all’inseguimento aspettando Abu Dhabi. Continua la telenovela Alonso. 

F1 2014 – Sale al tensione in Formula 1 per gli ultimi due appuntamenti della stagione. I temi caldi sono due: da una parte il duello Hamilton-Rosberg, per la corona iridata 2014, dall’altra l’intrigo legato al futuro di Fernando Alonso. Il mondiale dopo Austin, lo dice la matematica, è un affare a due con l’inglese in forma smagliante e forte degli ultimi cinque successi consecutivi conquistati sul tedesco che appare provato nello spirito soprattutto dopo l’ultimo smacco, subito in ordine cronologico, del sorpasso decisivo per la vittoria nel Gp delle Americhe. Però sarà difficile fare previsioni perché è forte l’incognita dell’ultimo Gp di Abu Dhabi quando, secondo le nuove regole, il punteggio assegnato sarà doppio e dunque sufficiente per ribaltare qualsiasi classifica. Rosberg, in ritardo di 24 punti in graduatoria, punta forte all’ultima corsa dell’anno sperando di conservare un distacco accettabile dopo il Gp del Brasile, dove proprio Hamilton ha conquistato il suo primo ed unico titolo mondiale nel 2008 alla guida della McLaren, per poi giocarsi tutto ad Abu Dhabi. L’inglese, risultati alla mano, meriterebbe di gran lunga il titolo su Rosberg che però spera nella beffa finale come quella che subì il suo rivale nel 2007 proprio ad Interlagos quando a festeggiare il titolo mondiale fu Kimi Raikkonen, per un punto su di lui. Quella fu anche l’ultima corona iridata piloti della Ferrari che da quel 2007 non è riuscita più a conquistarne una, nonostante aver avuto alla guida, per quattro lunghe stagioni, il talento di Fernando Alonso, forse il pilota più forte del lotto della F1. Un rapporto iniziato nel 2010 con tante aspettative ed un titolo sfiorato nel primo anno. Poi la decadenza tecnica della Ferrari che in questa stagione ha spinto lo spagnolo a rompere con Maranello. Una rottura però non ancora ufficiale perché è ancora serrata la trattativa fra Alonso e la nuova McLaren-Honda per il 2015, un accordo che tarda ad arrivare e che costringe la Ferrari a ritardare il suo annuncio di ingaggiare Sebastian Vettel per affidargli il progetto rilancio in rosso, lo stesso in cui lo spagnolo non crede più. Gli stessi dubbi di competitività che lo accompagnano nella scelta del team per la prossima stagione. Lui vorrebbe un solo anno di contratto con l’opzione per il secondo anno che gli consentirebbe di svincolarsi l’anno successivo in caso di mancanza di prestazioni all’altezza della lotta mondiale della McLaren-Honda. Una scelta importante che gli terrebbe aperto lo spiraglio di accasarsi nel 2016 alla Mercedes al posto di uno fra Rosberg ed Hamilton, soprattutto quest’ultimo perchè il tedesco è un fedelissimo del team in argento. La Honda, dal suo canto, però punta almeno a due anni di contratto e solo nel terzo l’opzione di rottura. Ad Abu Dhabi la soluzione di questo giallo e nella attesa Alonso parla tanto del suo futuro tenendo tutti con il fiato sospeso ventilando anche un clamoroso ed improbabile rinnovo per il 2015 con la Ferrari.

Il Gp del Brasile sarà trasmesso in diretta solo sulle reti satellitari di Sky mentre sarà in differita in chiaro sulle reti Rai.

Gp del Brasile F1 2014, Interlagos: orari tv Sky e Rai

Venerdì 7 novembre 2014

13:00-14:30 Prove libere 1:diretta Sky Sport F1, sintesi Rai Sport 2 dalle 17:30
17:00- 18:30 Prove libere 2: diretta Sky Sport F1, sintesi Rai Sport 2 dalle 22:00

Sabato 8 novembre 2014
14:00-15:00 Prove libere 3: diretta Sky Sport F1 HD
17:00-18:00 Qualifiche: diretta Sky Sport F1 HD, differita Rai 2 dalle 23:20

Domenica 9 novembre
17:00 Gara: diretta Sky Sport F1 HD, differita Rai 2 alle 21:45formula-1-gp-brasile-2013-interlagos

INTERLAGOS – Il Gran Premio del Brasile nel calendario della Formula 1 dal 1973 e dal 1990 si corre interrottamente sul circuito di Interlagos, vicino San Paolo, dove si è corso anche dal ’73 al 1980. Negli anni ottanta una parentesi di dieci anni sul circuito di Jacarepaguá vicino a Rio de Janeiro. Nell’ultimo decennio ad Interlagos si sono assegnati i titoli mondiali da quello 2005 a quello 2009 rispettivamente i due allori di Fernando Alonso (2005-06), i soli di Kimi Raikkonen (2007), Lewis Hamilton (2008) e Jenson Button (2009). Il tracciato è intitolato a José Carlos Pace ed è situato tra due laghi artificiali, Guarapiranga e Billings. La particolarità della pista, lunga 4.309 m, è che si trova in altura, a 786 m sul livello del mare ed è caratterizzato da alcuni saliscendi per un dislivello massimo di 40 metri, una caratteristica che impegnerà particolarmente i turbocompressori delle Power Unit (in altitudine deve girare a regimi mediamente più elevati). Il circuito, inoltre, è uno dei pochi nel calendario della F1 a girare in senso antiorario. Per quanto riguarda la conformazione aerodinamica Interlagos prevede un alto carico aerodinamico, per via delle sue tante curve lente, ma necessita anche di una buona efficienza per raggiungere delle buone velocità massime sui rettilinei. Nel 2013 vi trionfò la Red Bull di Sebastian Vettel che sul traguardo ha preceduto il suo compagno di squadra, Mark Webber, e la Ferrari di Fernando Alonso. Le Mercedes invece in qualifica conquistarono la prima fila, grazie al secondo posto di Nico Rosberg, mentre in gara si dovette accontentare del quinto posto del tedesco e del nono di Hamilton.gp-brasile-2014-a-interlagos

SOMMARIO F1 2014: Classifica piloti e costruttori link QUI – Calendario Formula 1 2014 e DISCUSSIONI sul Forum di Elaborare link QUI.

Tags

Articoli Collegati

Guarda anche

Close
Back to top button
Close