TEST

Provata per voi la Jaguar F-Type V6S

E’ inglese, è bella, è sportiva ed è due posti. Di quale auto parliamo? Della Jaguar F-Type che abbiamo messo a ferro e fuoco con una prova su strada, per raccontarvi ogni minimo particolare!

Jaguar-F-Type-muso

Raggiungere il luogo della prova porta un bel batticuore ed avvertiamo una sorta di timore reverenziale: sappiamo cosa ci aspetta, ma ci chiediamo come questa cosa ci aspetti. E’ fondamentale!

Arrivati al cospetto della F-Type restiamo a bocca aperta. Le proporzioni, i muscoli, le curve, sembra di vedere una top model in passerella. Una top model lunga 4.470mm, larga 2.042mm con i retrovisori aperti ed alta solo 1.308mm. Ma sotto queste curve batte un motore V6 da 3 litri, supercharged, che sprigiona 380 CV e 460 Nm di coppia tutti sul retrotreno. Per tenerlo a bada c’è stato bisogno del cambio automatico ad 8 marce e delle coperture posteriori da 275/35 (le anteriori sono 245/40).

Jaguar-F-Type-logo-motore

Il sistema keyless ci permette di avvicinarci alle maniglie ed aprirle con un solo tocco, avendo la chiave in tasca, e si apre avanti a noi un abitacolo concepito in stile racing più di quanto non ci aspettassimo dall’esterno, anche se entrarci richiede qualche acrobazia perché l’auto è bassa. Bene, volante Recato, paddle al volante color bronzo e sedili sportivi che permettono un’infinità di regolazioni (addirittura quanto devono essere gonfie e strette le alette laterali) ci suggeriscono una sola cosa: velocità!

Calma, calma, cerchiamo di capire prima cosa c’è nell’abitacolo, tutto ciò che ci offre la suddita di Sua Maestà. Il display touchscreen da 8 pollici racchiude tutto l’infotainment, con degli extra molto molto particolari: i settaggi per personalizzare il comportamento dinamico della F-Type, l’indicatore dei “G” e l’indicatore della percentuale di pressione di freno e acceleratore. Scendendo più giù, lungo il tunnel, troviamo il selettore del cambio e vari pulsanti, tra i quali il manettino per impostare la modalità di guida, tra “Auto”, “Dinamica” e “Acqua/neve/ghiaccio”, il tasto per aprire gli scarichi, quello per disinserire l’ESP, quello per alzare lo spoiler posteriore ed il comando della capote in tela, che impiega 12 secondi per completare l’apertura/chiusura. I rivestimenti in pelle non sono onnipresenti, ma è giusto che sia così su un’auto sportiva!

Jaguar-F-Type-Scarico

Passiamo ora alla prova su strada!

Il pulsante Start fa pendant con il colore dei paddle al volante, e premerlo significa risvegliare la bestia che giace in letargo nella sua caverna. Una sgasata del motore ed il check delle lancette della strumentazione ci indicano che siamo pronti a partire.

Impostiamo il cambio su “D” e saggiamo il motore, che risponde bene e senza strappi all’esortazione del pedale del gas e con un effetto on-off poco marcato. Chiedere tutta la potenza equivale a restare schiacciati al sedile, soprattutto oltre la soglia dei 3000 giri. Ma vediamo un po’ cos’è capace di fare in modalità “Dinamica”. Spingiamo il manettino in giù e sentiamo un rombo cupo provenire dal posteriore: la valvola allo scarico si è aperta completamente….e siamo deliziati da scoppietti in rilascio ogni volta che abbandoniamo il pedale del gas. Le impostazioni personalizzate, che abbiamo settato per avere il massimo delle performance, entrano in gioco e spostiamo il selettore del cambio su “S”. Molto bello il sound e l’incremento di spinta è avvertibile senza che l’auto perda la sua stabilità e la sua ottima guidabilità. Abbiamo provato a scomporla con i controlli elettronici disinseriti: ci siamo riusciti, ma le reazioni sono molto prevedibili e si ha tutto il tempo per “correre ai ripari” o meno. Il cambio coadiuva bene tutto, ance se con i paddle al volante abbiamo notato che impiega più tempo a scalare rispetto a quanto ne impiega per salire di marcia.

Jaguar-F-Type-Frontale

Non pensate di fare gite sui cubetti di porfido con questa macchina: il filtraggio delle asperità è ovviamente limitato dalla scelta dell’assetto e dalle spalle basse degli pneumatici. Si sente tutto ciò che passa sotto le ruote, ma a dirla tutta lo smorzamento verticale permette di digerire anche qualche rattoppo fatto male, entro certi limiti. Se poi volete perennemente guidare in “Dinamico” beh, non dite che non vi abbiamo avvisato.

Quasi alla fine della prova, la possibilità di una frenata d’emergenza ci solletica la curiosità, così inchiodiamo per vedere come reagisce la F-Type. Buona la risposta, non mostra segni di fading (eh beh, e mica ne abbiamo simulata solo una!) e non scompone il posteriore caricando eccessivamente l’anteriore. Promossa, anche perché le 4 frecce d’emergenza sono entrate in funzione praticamente subito…..

Jaguar-F-Type-Motore

In definitiva ci è piaciuta? Difficile dire si no, quindi non lo diremo. La F-Type ci è piaciuta eccome. Più legata ad una tradizione racing che turistica, il prezzo della V6S parte da 84.000€.

Jaguar-F-Type-plancia

Tags

Articoli Collegati

Back to top button
Close